IL SALUTO

Quagliarella ovazione, lacrime e promesse: "Samp, ti riporto in A"

"C'è solo un capitano". Così i tifosi blucerchiati hanno omaggiato l'attaccato nell'ultima gara casalinga in campionato

  • A
  • A
  • A

Ovazione e lacrime per Fabio Quagliarella al momento del cambio. L'attaccante della Sampdoria non è riuscito a trovare la rete contro il Sassuolo nell'ultima partita casalinga in Serie A, ma i tifosi blucerchiati gli hanno reso omaggio per il contributo di gol e non solo portato alla causa negli anni. A tre minuti dalla fine della partita, Quagliarella ha chiesto il cambio alla panchina e la sua uscita dal campo è stata accompagnata da applausi, cori ed emozioni.

Scena ripetuta nel postpartita con tanto di inchino del capitano blucerchiato, abbracciato dai compagni. Impossibile trattenere la commozione anche per lo stesso Quagliarella il cui contratto è in scadenza a fine stagione.

QUAGLIARELLA: "PRONTO A RIPORTARE LA SAMP IN A"

"Non saprei trovare le parole per descrivere le emozioni - ha commentato Quagliarella a Dazn a fine partita -. Ho salutato perché sicuramente sarà l'ultima in casa per me in Serie A, ma non per la Sampdoria. Se la nuova proprietà avrà bisogno di me, io ci sarò perché voglio riportare questa gente nel massimo campionato. Se la nuova proprietà vorrà, io sono pronto, altrimenti è stato un viaggio eccezionale".

Il rapporto con la tifoseria blucerchiata: "In tanti anni non ho mai visto un supporto così, con tutto quello che ci è successo e anche se noi in campo facevamo schifo, perché è la verità. Ho un legame stretto con questa città e questi tifosi. Per me è un arrivederci, perché mi sento di poter dare una mano alla Sampdoria".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti