Serie A, Spal-Roma 0-3: DiFra difende il terzo posto

Al Mazza un autogol di Vicari apre le marcature, poi segnano Nainggolan e Schick

di STEFANO RONCHI

Missione compiuta per la Roma. Nell'anticipo della 34.ma giornata di Serie A, al Mazza la squadra di Di Francesco batte 3-0 la Spal e difende il terzo posto in classifica, volando a quota 67 punti. I giallorossi passano in vantaggio al 33' grazie a un autogol di Vicari, poi Nainggolan raddoppia i conti al 51' e Schick firma il tris al 60' chiudendo il match. A 29 punti la Spal resta a tiro del Crotone in zona salvezza.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Lapresse

Foto 2

Lapresse

Foto 3

Lapresse

Foto 4

Lapresse

Foto 5

Lapresse

Foto 6

Lapresse

Foto 7

Lapresse

Foto 8

Lapresse

Foto 9

Lapresse

Foto 10

Lapresse

Foto 11

Lapresse

Foto 12

Lapresse

Foto 13

Lapresse

Foto 14

Lapresse

Foto 15

Lapresse

Foto 16

Lapresse

Foto 17

Lapresse

Foto 18

Lapresse

Foto 19

Lapresse

Foto 20

Lapresse

Foto 21

Lapresse

Foto 22

Lapresse

Foto 23

Lapresse

Foto 24

Lapresse

Foto 25

Lapresse

Foto 26

Lapresse

Foto 27

Lapresse

Foto 28

Lapresse

Foto 29

Lapresse

Foto 30

Lapresse

Foto 31

Lapresse

Foto 32

Lapresse

Foto 33
Foto 34
Foto 35
Foto 36
Foto 37
Foto 38
Foto 39
Foto 40
Foto 41
Foto 42
Foto 43

LA PARTITA

La Roma non sbaglia. Con forze e testa già proiettate al Liverpool, i giallorossi tornano da Ferrara con la certezza di chiudere la 34.ma giornata ancora davanti a Lazio e Inter e tante conferme. A partite dalla forza del gruppo, fino ai singoli, Schick compreso. A questo punto della stagione per Di Francesco le notizie sono solo buone. Lo dimostra la prova di Ferrara, iniziata in sordina e terminata con il tabellino pieno. Tutto contro un avversario che non perdeva da otto giornate e in lotta per restare in Serie A. Roba da squadra matura, consapevole della proprio forza e in fiducia. Nonostante il turnover e nonostante il peso della Champions nelle gambe e nella testa. 

Con Pellegrini, Gonalons e Strootman in mediana, e Nainggolan ed El Shaarawy a supporto di Schick, i giallorossi scelgono subito di impostare il match aggredendo alti e attaccando la profondità sugli esterni. I meccanismi però non sono perfetti e i giallorossi faticano a trovare equilibri e distanze tra i reparti, lasciando spazio alle ripartenze della Spal. Silva impegna Meret su punizione, poi Antenucci reclama un calcio di rigore dopo un intervento di Fazio. Con Nainggolan tra le linee, i giallorossi si appoggiano a Schick, ma la manovra è troppo lenta e la banda di Semplici chiude bene gli spazi, mettendola anche sulla battaglia con Everton Luiz. A ritmi lenti, la gara non decolla. Poi El Shaarawy aumenta i giri e in due minuti sfiora il vantaggio tre volte, testando i riflessi di Meret. In mediana tecnicamente la Roma è di un altro livello, ma non riesce a piazzare il colpo vincente. Così, poco dopo la mezz'ora, ci pensa Vicari a far saltare il banco, anticipando Strootman e beffando Meret. Un autogol che segna il match e indirizza la gara sui binari giallorossi. In vantaggio e con Gonalons bravo a spezzare il gioco della Spal e ad avviare la manovra, gli uomini di Di Francesco fan girare bene la palla a ridosso di Schick, cercando di sfruttare gli inserimenti dei centrocampisti. Pellegrini si fa ipnotizzare da Meret, poi il portiere biancoceleste si supera su El Shaarawy dopo una bella invenzione di Schick. Spezzata in due, sul finire del primo tempo la Spal va in tilt, ma la Roma non ne approfitta. 

Nella ripresa però il dominio giallorosso si concretizza subito. Dopo sei minuti a raddoppiare i conti ci pensa Nainggolan con una rasoiata dal limite. E' il gol che cambia il match e mette in ginocchio Semplici. Anche perché i giallorossi in porta hanno Alisson e quando Paloschi prova a riaprire i discorsi, il brasiliano abbassa la saracinesca. Poi tocca a Schick rompere il lungo digiuno, segnando di testa e tornando a sorridere. Un tris pesante per la Spal, che prova a vendere cara la pelle con Antenucci, ma che poi deve fare i conti con la realtà, arretrando il baricentro per evitare figuracce.  Nel finale il palo ferma El Shaarawy, poi Di Francesco ha spazio per fare qualche piccolo esperimento e far risparmiare minuti a Nainggolan, Strootman e Pellegrini. Per la Roma il prossimo ostacolo si chiama Liverpool e non è vietato sognare. Per la Spal invece l'obiettivo si chiama salvezza. 

LE PAGELLE

Gonalons 6,5: si piazza davanti alla difesa e gestisce con ordine il traffico, spezzando il gioco della Spal e avviando la manovra con attenzione e precisione 
Nainggolan 7: parte in sordina, poi aumenta i giri e fa valere le sue qualità a ridosso di Schick. Corre, lotta e segna. Il meglio del repertorio in vista del Liverpool
Schick 6,5: segnali di ripresa. Nel primo tempo non brilla, poi nella ripresa si sblocca dopo un lungo digiuno e torna a sorridere
Meret 7: prende tre gol, è vero, ma ne evita almeno altrettanti. Senso della posizione e grandi interventi. Vince il duello con El Shaarawy
Antenucci 6: è l'ultimo ad arrendersi. Un gladiatore che non molla mai. 
Vicari 5: un giallo, un autogol e una sostituzione per infortunio al 38'. Pomeriggio da dimenticare

IL TABELLINO

SPAL-ROMA 0-3
Spal (3-5-2): Meret (35' st Gomis) 7; Cionek 5,5, Vicari 5 (38' Grassi 5,5), Felipe 5,5; Lazzari 6, Kurtic 5,5, Everton Luiz 5,5, Schiattarella 5 (1' st Simic 5,5), Mattiello 5,5; Paloschi 5, Antenucci 6,5.
A disp.: Marchegiani, Salamon, Vaisanen, Vitale, Schiavon, Dramè, Viviani, Floccari, Bonazzoli. All.: Semplici 5
Roma (4-3-2-1): Alisson 6,5; Peres 6, Fazio 6,5, Manolas 6,5, Silva 6; Pellegrini 6,5 (32' st Gerson 6), Gonalons 6,5, Strootman 6,5 (21' st Under 6); Nainggolan 7 (28' st Perotti 6), El Shaarawy 6,5; Schick 6,5.
A disp.: Skorupski, Lobont, Florenzi, Jesus, Capradossi, Luca Pellegrini, De Rossi, Dzeko, Antonucci. All.: Di Francesco 7
Arbitro: Tagliavento
Marcatori: 33' aut. Vicari (S), 6' st Nainggolan (R), 15' st Schick (R)
Ammoniti: Vicari, Everton Luiz, Schiattarella, Grassi (S); Strootman (R)
Espulsi: -

LE STATISTICHE

- Patrik Schick ha trovato il suo primo gol in campionato con la maglia della Roma alla sua 50a presenza in Serie A.
- In particolare Schick ha ritrovato la rete in Serie A dopo 357 giorni dalla sua ultima marcatura nella competizione (29 aprile 2017).
- La SPAL interrompe una striscia di imbattibilità in Serie A che durava dal 18 febbraio (vs Napoli).
- In particolare i ferraresi non subivano almeno tre gol in una singola partita di campionato dal 10 febbraio contro il Milan (0-4).
- Era da settembre (4-0 vs Benevento) che la Roma non vinceva una trasferta di Serie A con 3+ gol di scarto.
10° clean sheet esterno per la Roma in questa Serie A – nessuna squadra ne conta di più in stagione nei maggiori cinque campionati europei.
- Quattro degli ultimi cinque gol della Roma in Serie A sono arrivati su calcio da fermo dopo che 10 dei precedenti 12 erano stati segnati su azione.
- Quarto autogol a favore della Roma in questa Serie A, nessuna squadre conta di più a favore.
- I primi sei giocatori per numero di palloni giocati in questa partita sono della Roma –Thiago Cionek il migliore della SPAL (57).
- El Shaarawy e Nainggolan (cinque a testa) hanno tentato il 71% (10 su 14) dei tiri della Roma contro la SPAL.

TAGS:
Calcio
Serie a
SpalRoma

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X