ROMA-FIORENTINA 2-0

Serie A: Roma-Fiorentina 2-0, Fonseca vola con Spinazzola e Pedro

Con un gol per tempi i giallorossi stendono la Viola, che parte bene ma poi sparisce

di
  • A
  • A
  • A

Nella 6a giornata di Serie A, la Roma batte 2-0 la Fiorentina e sale a quota 11 punti in classifica. La Viola parte bene con una doppia occasione di Castrovilli, ma sono i giallorossi a passare con Spinazzola al 14'. Da questo momento è un monologo dei padroni di casa, che vanno vicini al gol con Dzeko, Karsdorp e Mkhitaryan. Anche nella ripresa c'è una sola squadra in campo e il 2-0 di Pedro al 70' fa scorrere i titoli di coda.

LA PARTITA
Una grande Roma, soprattutto nel primo tempo, fa un sol boccone di una Fiorentina incapace per 80' di tirare nello specchio della porta e raggiunge con pieno merito in classifica l'Inter. La squadra di Iachini, che torna prepotentemente in bilico dopo una prestazione simile, dura solo 10', quando con Castrovilli spaventa due volte Mirante. Poi il gol di Spinazzola (con la gentile partecipazione del disastroso Martinez Quarta e di Milenkovic che saltano a vuoto su Dzeko e lasciano sfilare il rinvio di Mirante) cambia l'inerzia del match e i toscani spariscono letteralmente dal campo. La coppia Callejon-Ribery non convince e non punge, ma è a centrocampo che i giallorossi vincono la sfida. E quando vai sotto e lasci spazio a gente come Pedro e Mkhitaryan, allora la sconfitta diventa inevitabile. La Roma della prima frazione a dirla tutta meritava almeno un altro paio di gol e solo un grande Dragowski ha evitato il tracollo: dopo un paio di conclusioni fuori di poco di Dzeko e Pedro, il numero 1 polacco si è superato su un colpo di testa dello stesso bosniaco (23') e nella stessa azione ha detto di no a Karsdorp e Mkhitaryan (37').

Iachini prova a correre ai ripari inserendo Pulgar per Castrovilli (probabilmente graziato da Orsato nel finale del tempo) e poi Vlahovic per Bonaventura, passano al 3-4-3. Mosse inutili, perché in campo c'è solo la Roma che va vicino al raddoppio con Veretout e Mkhitaryan e chiude le ostilità con Pedro, bravo a capitalizzare da pochi passi l'ennesimo assist stagionale dell'armeno. Per vedere il primo tiro nello specchio degli ospiti bisogna aspettare il minuto 80', quando un colpo di testa di Kouame è ben parato a terra da Mirante. Davvero troppo poco per sperare di tornare a Firenze con punti. A complicare ulteriormente le cose, ci pensa poi Martinez Quarta che si fa cacciare per un'entrataccia su Dzeko. L'assenza di capitan Pezzella è già pesante e ora la squalifica dell'argentino costringerà Iachini a inventarsi qualcosa sabato sera contro il Parma. Una gara che sa tanto di ultimatum per il tecnico gigliato.

LE PAGELLE
Spinazzola 7
- Assoluto padrone della fascia sinistra. Ha il merito di sbloccare la gara, poi è un martello costante che mette sempre in allerta la retroguardia gigliata.
Pedro 7 - Ancora una prova di spessore dello spagnolo, che si intende a meraviglia con Dzeko e Mkhitaryan. Il gol facile che chiude la gara è il giusto premio per l'ennesima gara di qualità e quantità.
Dzeko 6,5 - Non trova la via del gol, ma si conferma elemento prezioso e insostituibile. Partecipa attivamente a entrambi i gol e il suo lavoro di sponda è sempre preziosissimo.
 
Dragowski 7 - Prende due gol, ma ne evita altri 3 con delle splendide parate su Dzeko, Karsdorp e Mkhitaryan. Il suo lo fa più che egregiamente.
Castrovilli 5,5 - Pronti e via e mette i brividi a Mirante in due occasioni. Poi, come i compagni, si spegne dopo il gol di Spinazzola. Già ammonito rischia un secondo giallo nel finale del primo tempo per un intervento su Pellegrini.
Callejon 4,5 - Serataccia per lo spagnolo, che Iachini schiera punta al fianco di Ribery. Un ruolo che non gli si addice, anche se le cose non migliorano con il passaggio al 3-4-3 dopo l'ingresso di Vlahovic.

IL TABELLINO
ROMA-FIORENTINA 2-0

Roma (3-4-2-1): Mirante 6; Mancini 6,5, Smalling 6,5, Ibanez 6,5; Karsdorp 6,5 (26' st Bruno Peres 6), Pellegrini 6,5 (34' st Cristante sv), Veretout 6 (44' st Kumbulla sv), Spinazzola 7; Pedro 7 (26' st Carles Perez 5,5), Mkhitaryan 6,5; Dzeko 6,5. A disp.: Farelli, Pau Lopez, Juan Jesus, Villar, Fazio, Mayoral, Podgoreanu. All.: Fonseca 7
Fiorentina (3-5-2): Dragowski 7; Martinez Quarta 4, Milenkovic 5,5, Caceres 6; Lirola 5, Bonaventura 5,5 (12' st Vlahovic 5), Amrabat 5 (37' st Duncan sv), Castrovilli 5,5 (1' st Pulgar 6), Biraghi 5,5; Callejon 4,5 (22' st Kouame 6), Ribery 5,5 (37' st Cutrone sv). A disp.: Terracciano, Brancolini, Saponara, Venuti, Barreca, Ponsi, Igor. All.: Iachini 5
Arbitro: Orsato
Marcatori: 12' Spinazzola (R), 25' st Pedro (R)
Ammoniti: Dzeko (R), Castrovilli (F), Veretout (R), Lirola (F), Cristante (R)
Espulsi: Al 43' st Martinez Quarta (F) per gioco violento
Note: -

LE STATISTICHE
• La Roma ha segnato almeno due gol in tutte le ultime 7 partite casalinghe di campionato: i giallorossi non ci riuscivano da novembre 2016.
• La Roma ha vinto 10 delle ultime 14 partite di campionato (fanno eccezione 3 pareggi e la sconfitta a tavolino contro il Verona).
• Primo clean sheet della Roma in casa in Serie A da febbraio contro il Lecce.
• Prima di Pedro, l'ultimo giocatore della Roma in grado di segnare almeno 3 gol nelle prime sei giornate di Serie A nella stagione d'esordio fu Gervinho nel 2013.
• Con 4 passaggi vincenti Henrikh Mkhitaryan é il miglior uomo-assist di questa Serie A.
• Era dalla stagione 2018/19 che Pedro non segnava almeno tre gol nelle prime sei giornate di campionato (era al Chelsea in quel caso).
• Spinazzola ha segnato oggi il suo secondo gol in Serie A: entrambi sono arrivati all'Olimpico e con la maglia della Roma (30 presenze). Nelle sue precedenti 60 nella competizione non aveva mai realizzato alcuna rete.
• La Roma ha segnato 2 degli ultimi 5 gol in Serie A nel primo quarto d'ora di gioco, ne aveva realizzati due in quest'intervallo nei precedenti 41 nella competizione.
• Era da maggio 2017 che la Fiorentina non subiva almeno 2 gol per cinque partite di fila in Serie A.
• Era dal 2001/02 che la Fiorentina non incassava almeno 12 gol nelle prime 6 partite di massimo campionato.
• La Fiorentina ha perso in tre delle ultime cinque partite di campionato (1V, 1N), tanti ko quante nelle precedenti 16 gare nella competizione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments