Roma, Ranieri non molla: "Ce la giocheremo fino in fondo"

Il tecnico dei giallorossi: "Dovevamo capitalizzare il primo tempo, troppo schiacciati nella ripresa"

  • A
  • A
  • A

"È stata una partita intensa, difficile, l'Inter sta attraversando un ottimo momento e anche noi non siamo da meno anche se non stiamo benissimo come vorrei". L'allenatore della Roma, Claudio Ranieri, è soddisfatto a metà dopo il pareggio di San Siro che tiene i giallorossi fuori dalla zona Champions: "Eravamo venuti qua per cercare di vincere, potevamo capitalizzare di più e contrattaccare di più, nella ripresa siamo stati troppo schiacciati nella nostra metà campo, ma comunque venire a San Siro e prendere un punto cercando di vincerla fino alla fine ci può stare".

"Sapevamo che gli ultimi 15' dell'Inter sono pericolosi per gli avversari, sapevamo che sarebbe stata dura fare risultato qui, a San Siro - ha aggiunto il tecnico dei capitolini - abbiamo risposto per quello che potevamo nonostante un calo fisico, avevamo voglia di dimostrare che ci siamo".

"Il gol subito? Ne avevamo parlato in settimana: Vecino è l'uomo che si inserisce di più ed è stato lui a scompaginare i piani, doveva essere Cristante a seguirlo. Ne avevamo parlato anche nell'intervallo, però purtroppo è andata così", ha detto Ranieri prima di rammaricarsi per l'occasione da gol di Kolarov nel finale ("Solo Handanovic poteva prendere quella palla").

L'allenatore dei giallorossi ha parlato anche della prova di Zaniolo, entrato nella ripresa. "Non è al 100%, Under sta uscendo fuori pian piano e l'ho voluto vedere nei primi 45 minuti, ha fatto una gara sufficiente, deve migliorare molto e mi aspetto tanto da tutti e due". In vista del rush finale per il quarto posto, Ranieri ha concluso con orgoglio: "Ce la giocheremo fino in fondo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments