NIENTE DOSSIER

Roma, niente dossier ma "inquietudine" per i torti arbitrali

Non solo Orsato contro la Juventus, nel mirino altre tre partite: la società pensa di muoversi almeno a livello informale

  • A
  • A
  • A

In casa Roma non diminuisce la rabbia dopo la sconfitta contro la Juventus e le relative polemiche con Orsato: la questione arbitrale, scrive Il Messaggero, inizia a diventare "ingombrante e preoccupante" visto che sui tre ko maturati sin qui in campionato hanno pesato anche le decisioni dei direttori di gara. Al match dello Stadium si aggiungono il mancato rigore assegnato a Zaniolo nel derby e il giallo 'frettoloso' a Veretout al Bentegodi che avrebbe condizionato la prova del centrocampista contro il Verona. Nel conto entra anche la vittoria di Udine, arrivata nonostante l'espulsione di Pellegrini, considerata eccessiva dai giallorossi.

Oltretutto, riporta sempre il quotidiano romano, da Trigoria fanno sapere che allo Stadium non c'era da valutare diversamente solo l'episodio del gol negato ad Abraham: la rete bianconera andava annullata per tocco di mano di Cuadrado all'inizio dell'azione che aveva portato in gol Kean e il rigore di Veretout andava fatto ribattere per l'ingresso anticipato in area di Chiellini.

Il conto delle sviste arbitrali valutate dalla Roma, comunque, al momento non confluirebbe in un dossier ma, low profile a parte, il club sta pensando di farsi sentire almeno in via informale per dare seguito all'inquietudine dei Friedkin: toccherà quindi al gm Pinto e al Chief Football Operating Officer Lombardo concretizzarla.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments