QUI ROMA

Fonseca, testa all'Europa: "Con l'Ajax serve la partita perfetta" 

Il tecnico della Roma archivia subito il successo sul Bologna e si proietta sul ritorno dei quarti di Europa League

  • A
  • A
  • A

Serviva un successo ed è arrivato e non importa se non è stata una Roma entusiasmante, perché dopo la gara di Amsterdam valeva tutto e il ritorno di Europa League resta il centro del villaggio giallorosso. Fonseca archivia così in due parole la vittoria sul Bologna ("Abbiamo cambiato molti giocatori, era importante far rifiatare alcuni di quelli che avevano giocato contro l'Ajax. Abbiamo sofferto l'uomo contro uomo dei primi 25', ma poi abbiamo riequilibrato la partita), ma poi ricalibra il mirino sul bersaglio che conta. A partire da un recupero importante: "Mkhitaryan? Per l'Ajax vediamo come starà, ha fatto un solo allenamento con noi, ma è importante averlo disponibile per la partita". 

L'Ajax, appunto, fulcro di un inserimento in Champions che passa forse necessariamente per un successo in Europa League: "Che gara sarà? Difficile, l’Ajax in attacco è una squadra fortissima. Sarà una partita difficile, dovremo essere al 100% e non fare nessuno errore difensivo. Il round non è chiuso, per passare serve la partita perfetta".

Resta il tempo solamente per un giudizio su Reynolds: "Sta imparando molto, è un giovane ed è arrivato in un calcio diverso. Non è facile per lui, ma oggi ha fatto una bella partita. Mi è piaciuto, nonostante un po’ di nervosismo: ha un grande futuro davanti a sé".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments