VERSO ITALIA-ARGENTINA

Italia, Donnarumma: "Chiellini ci mancherà, ma ora bisogna ripartire"

Il portiere azzurro a tre giorni dalla finale con l'Argentina: "La delusione del Mondiale è ancora fresca e mercoledì dobbiamo vincere"

  • A
  • A
  • A

"Non è stato un anno facile, ma sono sempre io e lavoro sempre al massimo". Dal ritiro di Coverciano dove gli azzurri stanno preparando la finalissima di Wembley contro l'Argentina, Gigio Donnarumma, portiere del Psg, svaria tra diversi argomenti in conferenza stampa partendo dallo scudetto vinto dal Milan lasciato in estate: "Dopo aver vinto il titolo l'anno perfetto era lo Scudetto del Milan e gli faccio i complimenti, hanno fatto un lavoro incredibile e sono orgoglioso di loro - ha dichiarato Gigio, che nel suo primo anno a Parigi ha avuto qualche difficoltà imprevista - Sono felice per quanto hanno fatto ma non c'è rammarico. Alternarsi per un portiere non è semplice, ma questa stagione mi ha aiutato da tutti i punti di vista", ha assicurato.

Mercoledì il ritorno a Wembley dopo il trionfo di quest'estate: "Non dobbiamo dimenticare quanto fatto all'Europeo, questo è un gruppo fantastico e ci ha fatto ottenere un risultato incredibile. La delusione del mancato accesso al Mondiale è ancora fresca, siamo ancora delusi. Però bisogna ripartire, bisogna accettarlo e andare avanti, bisogna lavorare più di prima. Fa male, alcuni ragazzi non saranno più con noi, ma noi giovani dobbiamo riportare l'Italia dove merita".

Per Chiellini quella contro Messi e compagni sarà l'ultima partita in azzurro: "Mancherà tutto di Giorgio, sia in campo che fuori è stato un punto di riferimento per il calcio italiano e mondiale, soprattutto per noi giovani. Ci ha dato una grande mano, vogliamo ora dargli una grande gioia. In campo mancherà, è veramente fantastico e ti dà sempre una mano, anche con una semplice parola".

Poi un commento sulla grande prestazione di Courtois in finale di Champions (Ha disputato una partita incredibile, ha tenuto in piedi il Real Madrid fino all'ultimo") e un rimpianto: "Un po' di effetto mi ha fatto, potevamo esserci noi, ma purtroppo il calcio è così. Hanno vinto loro e a Courtois faccio i complimenti, ha fatto grandi interventi". "Il gol di Benzema? Per me sì, era fallo", ha aggiunto.

Infine un pensiero per l'ex agente Mino Raiola: "Su Raiola, dico che ho avuto un rapporto incredibile ed è stata davvero una doccia fredda. Voglio ricordarlo sempre col sorriso, ha sempre voluto fare qualcosa di importante per i calciatori, ci darà una grande forza. La promessa del mio post instagram? "La confesserò dopo averla mantenuta..."

Vedi anche Donnarumma: "So già di essere il numero 1 al Paris Saint-Germain" Calcio estero Donnarumma: "So già di essere il numero 1 al Paris Saint-Germain"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti