NAPOLI

Napoli, De Laurentiis: "Gattuso non cerca soldi, ama il suo lavoro"

"Folle l'idea di iniziare il prossimo campionato di Serie A il 12 settembre"

  • A
  • A
  • A

Aurelio De Laurentiis ha presentato il ritiro che il Napoli terrà a Castel di Sangro in vista della prossima stagione e durante la conferenza stampa ha prima lanciato un messaggio alla Lega di Serie A, poi ha confermato la sua fiducia a Gattuso. "C'era l'indicazione folle della Lega di ricominciare il prossimo campionato il 12 di settembre - ha dichiarato -. Ma secondo me la Serie A dovrebbe partire verso la fine di settembre. L'ideale sarebbe il 4 ottobre". "Gattuso è  un uomo risolto, non cerca soldi e ama il suo lavoro", ha aggiunto, parlando del tecnico azzurro. 

"A Castel di Sangro inizierà il ciclo di Gattuso? C'è bisogno di sottolinearlo? - ha continuato De Laurentiis -. Quando Ancelotti ha compiuto 60 anni, a tavola c'era anche Gattuso e ho avuto l'opportunità di parlargli per tre ore e sono rimasto positivamente impressionato da lui. E' appagato sia sul piano personale per le vittorie conquistate, sia sul piano economico. Mi ha dato l'impressione di uno che ama la sua professione".

"Osimhen? Chi lo sa...- ha aggiunto il patron azzurro rispedendo al mittente le domande sul mercato -. Avete visto il Sassuolo, quanti gol ha fatto quel Caputo a 32 anni? Bisogna essere  umili, modesti e pedalare. Senza fare proclami, che poi potrebbero costare cari. Non si sa mai cosa può succedere...". "Napoli da Champions? Il Napoli è sempre stata una macchina da Europa - ha proseguito AdL -. Quest'anno abbiamo avuto un incidente ancelottiano, ma stiamo rimediando".

Poi qualche battuta sul programma del Napoli per il ritiro estivo. "Dopo la gara con il Barcellona in programma l'8, dovessimo essere eliminati daremo 12 giorni di riposo alla squadra quindi ritiro inizierebbe il 20 - ha spiegato AdL -. Nel caso in cui si dovesse passare il turno inizierebbe più tardi". "A Castel di Sangro arriverà un milione di napoletani, siamo distanti appena un'ora e si muoverà tanta gente - ha continuato -.  Sono molto contento e felice di aver trovato un'altra famiglia, una realtà da sostenere attraverso l'azione promo-pubblicitaria".

"Ho trovato subito una grande intesa con gli organizzatori in Abruzzo, al punto che ho fatto subito un accordo di sei anni - ha aggiunto il numero uno azzurro -. Così andremo per un primo periodo a Dimaro, ma poi ci trasferiremo anche a Castel Di Sangro anche perché lì ho uno stadio vero dove poter invitare il Manchester City o il Paris Saint-Germain".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments