MILAN

Milan, Pioli: "Serviva più lucidità, ora testa all'Europa"

Il tecnico rossonero dopo il ko di Bergamo: "Era da portare a casa, ce ne andiamo con una sconfitta pesante"

  • A
  • A
  • A

Stefano Pioli mastica amaro dopo la sconfitta all'ultimo respiro contro l'Atalanta: "In parità numerica sembrava che l'inerzia fosse più dalla nostra parte - l'analisi del tecnico del Milan a Dazn -. Bisogna essere più lucidi anche nelle scelte difensive, perché sono errori che ci costano tanto. Quando si prendono tre gol significa non aver lavorato bene di squadra in fase difensiva. Non siamo stati scaltri a prendere gli inserimenti. Abbiamo ripreso la partita con intensità e qualità, era da portare a casa con un risultato positivo e invece usciamo con una sconfitta pesante".

Ora la vetta è lontana, ma prima c'è da pensare alla decisiva sfida di Champions contro il Newcastle: "Volevamo cercare un filotto di vittorie, ma se non ci riesci devi guardati anche alle spalle. Pensiamo a vincere tante partite, poi alla classifica. Ora abbiamo una partita importantissima in Europa, vogliamo rimanerci e abbiamo un solo risultato a disposizione. Testa alla Champions e poi al campionato con ancora più attenzione".

Per il match di mercoledì dovrebbe rivedersi Rafa Leao: "Dovrebbe star bene, domani si aggregherà alla squadra. Saranno importanti i prossimi giorni".

Poi un'altra riflessione sulla gara di Bergamo e sull'emergenza infortuni: "Le assenze ci sono, ma la partita l'abbiamo giocata e nel primo tempo anche meglio dei nostri avversari. Certe ingenuità pesano, dovremo migliorare nelle prossime gare. Fosse finita 2-2 tante cose sarebbero state positive. Volevamo dare continuità, ma purtroppo i nostri avversari dentro l'area sono stati più bravi di noi".

Infine una sul suo momento e sulle critiche nei suoi confronti: "È così, sono l'allenatore del Milan, le aspettative sono alte e i risultati non corrispondono a queste. Devo solo pensare al lavoro e a far rendere al meglio i giocatori".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti