L'INTERVISTA

Milan, De Ketelaere: l'agente ammette le difficoltà e chiede tempo

Tom De Mul: "La società e Pioli sono sereni. Farà come Tonali e Leao"

  • A
  • A
  • A

De Ketelaere non ingrana nel Milan e le critiche intorno al giocatore belga sono diventate una costante intorno al trequartista belga, unico investimento costoso dell'estate di mercato rossonera. Per Pioli, supportato dalla dirigenza del Milan, il giocatore ha talento e va aspettato, così come ha ribadito anche l'agente di De Ketelaere, Tom De Mul: "Sta vivendo delle difficoltà, ma sono normali e gli va dato tempo".

Dopo un inizio incoraggiante con tanto di assist, lentamente De Ketelaere ha perso giocate, minutaggio e spazio in campo. La svolta sarebbe potuta arrivare contro il Monza, ma il belga si è divorato un gol a porta vuota e anche contro la Cremonese il numero 90 del Milan è entrato con poca convinzione.

Reduce da cinque panchine consecutive, l'ambientamento di De Ketelaere in Serie A è più lento del previsto: "Il primo anno in un top club ha alti e bassi - ha commentato il suo agente a Sjotcast Podcast -. Le aspettative enormi che si sono create giocano un ruolo importante visto che dai media c'è molta attenzione".

Nemmeno il rappresentante di De Ketelaere nasconde il momento negativo: "Charles è in un momento difficile, ma lavora per migliorare. L'unico obiettivo che ha è questo. Diciamo che il paragone con Kakà sarebbe stato meglio non farlo. In ogni caso Pioli e la società gli stanno dando fiducia e sono sereni".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti