MANOVRE ROSSONERE

Milan, accelerata per Rangnick e per... Jovic

Rossoneri pronti a chiudere con il tecnico tedesco e con l'attaccante del Real

  • A
  • A
  • A

Il Milan attendeva i segnali di ripartenza del campionato per imprimere l'accelerata decisiva su Rangnick. Il fatto di poter contare sugli introiti economici certi - su tutti i diritti tv - ha permesso infatti ai rossoneri di definire meglio il budget che sarà a disposizione per attuare la rivoluzione che ha in mente il tedesco. Un centinaio di milioni di euro da destinare al mercato la cifra che ha chiesto il Professore e che appunto è stata concessa dai vertici del fondo Elliot

Rangnick - che la prossima settimana potrebbe volare a Londra da Gordon Singer - è pronto a firmare un contratto triennale da 6 milioni di euro assumendo la doppia carica di allenatore e dirigente. Ragnick che inzialmente aveva chiesto ben 18 collaboratori, ora sembra venir incontro alle esigenze del Milan dando più spazio a risorse già presenti nel club.

Moncada e Almstadt ad esempio diventeranno sempre più figure chiave nell'area tecnica. Con Maldini più fuori che dentro a questo progetto, altri due ex giocatori rossoneri, Baresi e Massaro, saranno un punto di riferimento costante soprattutto a Milanello per chi ha iniziato la carriera da allenatore visionando per ore il Milan di Sacchi.

Il progetto Rangnick viaggia spedito e anche sul mercato il tedesco ha le idee chiare. Ibra può restare ma dovrà accettare la possibilità di far crescere attaccanti giovani in arrivo a Milano come Luka Jovic del Real Madrid, il primo nome della lsita del tedesco ma se il serbo dovesse non fornire garanzie dopo il suo recente infortunio ecco che Raiola propone Myron Boadu gioiello 19enne già nazionale olandese dell'AZ Alkmaar

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments