Milan: Gattuso rinnova fino al 2020

Mirabelli conferma il tecnico e vuole regalargli Wilshere

  • A
  • A
  • A

Non è stato scelto come traghettatore e Gattuso ha confermato di non esserlo. Sotto la sua guida il Milan è semplicemente rinato, una squadra completamente diversa rispetto a quella di inizio stagione. Ringhio, con tanto lavoro, ha spazzato via i dubbi di tutti: l'ex centrocampista merita di stare sulla panchina rossonera. Un'intuizione di Mirabelli che ora è pronto ad aprire un nuovo ciclo: rinnovo del contratto fino al 2020.

Tra Mirabelli e Gattuso è nata un'intesa speciale e questa è la base per il nuovo Milan. I due vivono praticamente in simbiosi ed entro fine mese il rinnovo sarà ufficiale con aumento dell'ingaggio fino a 2 milioni di euro. Accordo che c'era già da tempo, ma l'allenatore per ora ha voluto posticipare la firma per scaramanzia, parole sue dopo la vittoria di Roma. In questi mesi Ringhio si è guadagnato il rinnovo sudando in campo giorno dopo giorno ed è stato ripagato dai risultati, ma non è ancora finita qui: tutto l'ambiente rossonero vuole lottare per conquistare la qualificazione in Champions League che gino a qualche settimana fa sembrava impossibile.

Una qualificazione importante anche economicamente per agire sul mercato con più serenità. Dopo aver già chiuso con Strnic e Reina, il Milan ha messo nel mirino Jack Wilshere. Mirabelli l'ha proposto a Gattuso che ha dato il via libera all'operazione: il centrocampista dell'Arsenal è in scadenza e bisogna battere la concorrenza della Juventus, ma soprattutto quella dell'Everton: secondo il 'Times', i Toffees hanno pronto un contratto da 9 milioni di euro a stagione. Poi c'è anche Strootman che potrebbe cambiare aria e lasciare Roma: il Milan è vigile e pronto a intervenire.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments