MILAN

Milan, Maldini: "Chiuso bene il 2022". Niente microfoni per Pioli

Per motivi personali Stefano Pioli non ha svolto l'attività mediatica post partita

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Per motivi personali niente attività mediatica per Stefano Pioli, che ha lasciato San Siro dopo la vittoria del suo Milan sulla Fiorentina. Ai microfoni si è presentato il dt Paolo Maldini: "Vittoria fondamentale per chiudere bene il 2022, il pareggio sarebbe stata una mezza sconfitta - ha detto a Dazn -. Classifica? Abbiamo due punti in meno dell’anno scorso, ma la differenza col primo posto è merito del Napoli che sta facendo cose incredibili...".

"Non vincere avrebbe cambiato la sosta - ha proseguito -. Abbiamo ottenuto questa vittoria con sacrificio e senza un gioco armonioso, ma avevamo voglia di vincere e ce l'abbiamo fatta".

Il discorso si è poi spostato sulla sosta: "Non abbiamo tanti giocatori che andranno al Mondiale, ma ad esempio Giroud ha corso per 95 minuti, e non ci ha pensato. Magari poteva pensarci chi rientrava da un infortunio, ma non è il nostro caso. Forse solo Dest, ma ha stretto i denti per esserci e si è messo a disposizione".

Maldini si è detto comunque soddisfatto di quanto fatto in questa prima parte di stagione: "A Cremona siamo stati brutti e abbiamo interpretato male la gara, ma per il resto non si può dire nulla. Siamo agli ottavi di Champions, dobbiamo recuperare alcuni giocatori. Abbiamo una consapevolezza diversa che deve essere accompagnata dall'entusiasmo che ci ha portato a vincere l'anno scorso".

Piena fiducia a Charles De Ketelaere: "Sta soffrendo, è in un ambiente diverso con pressioni diverse, peroò ha più nozioni rispetto a prima. A Charles abbiamo fatto un contratto di cinque anni, lo aspettiamo, così come aspettiamo Origi. Hanno tutto per essere determinanti. Abbiamo avuto tanti esempi di giocatori che ci hanno messo un po' a capire cosa vuole giocare nel Milan".

Il Napoli sembra lontano, ma il dt crede nella rimonta: "Certo che ci crediamo. L'anno scorso quando abbiamo giocato il derby di ritorno eravamo a -7, poi abbiamo vinto il titolo. Sappiamo che non è facile tenere questo ritmo fino alla fine, noi ovviamente dobbiamo crescere".

Infine una battuta su Zlatan Ibrahimovic: "Come sta? Sta bene, speriamo possa tornare per gennaio".

VRANCKX A MILAN TV: "VOGLIO CRESCERE ANCORA"

Ai microfoni di Milan TV ha parlato anche Aster Vranckx: "Sono molto felice, abbiamo avuto difficoltà ma sono davvero contento per il gol - le parole del belga -. Mi sto allenando e sto imparando molto, ma voglio crescere ancora di più. Pioli? Sto facendo bene in allenamento, lui è contento di me e devo continuare così".

TONALI: "VITTORIA DI CARATTERE"

In conferenza è intervenuto Sandro Tonali: "I tre punti? Da ora in avanti conteranno tanto, qualsiasi partita peserà. Non ci sono tanti modi per giocare una partita, l'obiettivo è vincere, giocando bene o giocando male. Alla fine ai tifosi importa poco il giocare bene o il giocare male, importa vincere. Oggi abbiamo dato tutto, anche se non ci sono riuscite tante cose dal punto di vista tecnico, ma abbiamo dimostrato grande carattere. Se questo è stato il mio anno migliore? Ne ho fatti pochi, ma possiamo metterlo al primo posto. Spero che ne arriveranno altri di migliori. Si chiude un grande anno, ricco di soddisfazioni e di tante piccoli emozioni".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti