Giampaolo: "I top player fanno la differenza, le idee possono ridurre il gap"

Il prossimo allenatore del Milan: "Sogno di allenare divertendomi. Quagliarella non ha saltato un allenamento in 3 anni"

  • A
  • A
  • A

In attesa di diventare allenatore del Milan (l'annuncio dovrebbe arrivare già domani), Marco Giampaolo ritira il premio Timone d'Oro: "Il mio sogno è allenare divertendomi, lo rincorro sempre. In Serie A i top player fanno la differenza anche perché ormai le piccole squadre hanno la giusta mentalità ma a volte le idee possono ridurre il gap". Poi, su Sarri: "Uno dei migliori insegnanti di calcio a livello europeo, ha dedicato la vita al calcio".

Posizione netta sul passaggio di Sarri alla Juventus: "Il tradimento è un concetto vetusto, superato. Gli allenatore danno tutto per il club in cui lavorano, si consumano: è sempre la passione a dominare". Come nel caso di Quagliarella: "Non si è mai accontentato, in questi tre anni non ha mai saltato un allenamento. Ha vissuto esperienze in top club e ritrovarsi a 36 anni con queste motivazioni è sorprendente".

Infine un saluto alla Sampdoria: "Sono stati anni intensi e formativi, la società mi ha messo nelle condizioni ideali per allenare e ho avuto la fortuna di avere giocatori importanti".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments