Milan, si stringe per Piatek: la chiave può essere Calhanoglu

I rossoneri pagherebbero il Genoa con i soldi risparmiati con Higuain e la cessione del turco

  • A
  • A
  • A

MIlan e Juventus sono a Gedda per disputare la finale di Supercoppa italiana, ma i rossoneri in questi giorni giocano una partita importantissima anche in chiave mercato e lo dimostra il fatto che Leonardo abbia rinunciato a volare in Arabia per chiudere la complicata trattativa che coinvolge il Chelsea, la Juve, il Genoa e forse anche il Lipsia. La finale contro i bianconeri potrebbe infatti essere l'ultima partita in rossonero di Gonzalo Higuain, che vuole raggiungere Sarri a Londra.

Prima la sfida sul campo contro il suo ex compagno ai tempi del Real Cristiano Ronaldo (il portoghese è uno specialista delle finali, mentre l'argentino in carriera ne ha giocate 14 vincendone solo 6), poi il Pipita vorrebbe fare le valigie per trasferirsi in Premier League e allora il Milan stringe i tempi per chiudere con il Genoa per Krzysztof Piatek.

Il ds dei rossoblu Perinetti ha aperto alla cessione del polacco, ma ha avvertito i rossoneri che ci vorranno almeno 40-45 milioni: "Se il Milan ci formula un'offerta, la valuteremo e daremo una risposta. Non vorremmo cederlo a gennaio, ma se vuole Piatek subito deve presentare un'offerta sostanziosa e non certamente legata a formule strane".

Nessuna formula strana: come confermato da 'Repubblica' infatti il presidente Preziosi accetterebbe soltanto il trasferimento a titolo definitivo o il prestito con obbligo di riscatto e quindi il Milan deve trovare il tesoretto necessario all'acquisto dell'attaccante polacco.

Una parte dei soldi arriverebbe dall'addio di Higuan (i rossoneri risparmierebbero sei mesi di prestito e di stipendio), mentre l'altra parte potrebbe arrivare da una cessione eccellente, quella di Hakan Calhanoglu. Il turco, che a Milano non è mai veramente esploso, è corteggiato da tempo dal Lipsia, che negli ultimi giorni ha alzato la propria offerta a 22 milioni di euro. Al momento Gattuso ha bloccato l'addio del suo numero 10, ma Leonardo sta trattando anche con il club tedesco.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments