Leo vicinissimo al colpo Piatek: Preziosi verso il sì al Milan... se il Real non rilancia

Ore caldissime nella trattativa col Genoa: i rossoblù dicono sì al prestito con obbligo e pensano a Balotelli

  • A
  • A
  • A

Ormai ci siamo: Piatek è vicinissimo al Milan. Un altro segnale importantissimo arriva dalla sede rossonera con Leonardo che ha rinunciato a volare a Gedda per la Supercoppa italiana per chiudere la trattativa con il Genoa. In Italia il ds rossonero lavorerà all'affare parlando anche con il Chelsea per la cessione di Higuain. Con la Juventus, a questo punto, parleranno Scaroni, Gazidis e Maldini in Arabia Saudita.

Detto della preferenza accordata dal polacco ai rossoneri (ma anche dell'interesse del Real per la stessa punta rossoblù), va registrato nelle ultime ore una importante accelerazione e una apertura, forse decisiva, del presidente genoano Preziosi: il patron rossoblù si è convinto a cedere il polacco subito, già in questa sessione di mercato, e avrebbe accettato la proposta rossonera di un prestito oneroso con obbligo di riscatto per un ammontare di circa 40 milioni. Il tutto in attesa di una eventuale contromossa del Real: se dai merengues non dovesse arrivare un rilancio, Piatek si trasferirà al Milan subito dopo la definizione del passaggio di Higuain al Chelsea. Leonardo e Preziosi si aggiorneranno per definire l'affare dopo la Supercoppa italiana. Non preoccupa neanche l'ultimo assalto del West Ham. Il Genoa, da parte sua, pare invece volersi indirizzare su Balotelli.

Nel frattempo sono arrivate anche le parole del ds del Genoa Perinetti: "Non è nostra intenzione cedere adesso Piatek, anche se potremmo vacillare davanti a un'offerta sostanziosa. Il Milan è interessato, ma ora c'è la Supercoppa: noi però non possiamo aspettare l'ultimo giorno di mercato", ha detto RMC Sport.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments