Calcio

Il Lecce fermo ai box, semplice spettatore del turno di recupero dovuto alla rimodulazione del calendario a causa dell'emergenza coronavirus. Fabio Liverani, tecnico dei giallorossi, affida al canale ufficiale del club il suo personale pensiero sul momento: "Quella che stiamo vivendo è sicuramente una situazione di emergenza per tutto il Paese e tutti noi - afferma l'allenatore - È un qualcosa di straordinario e dobbiamo seguire le direttive, avendo le necessarie accortezze. A livello di squadra la viviamo con attenzione, ma senza una preoccupazione esagerata e durante il lavoro rimaniamo concentrati su quello che stiamo facendo". Porte chiuse sino al 3 aprile, ma il tecnico accetta con serenità la decisione. "Il calcio è uno sport che vive di emozioni e passioni - ha aggiunto - avere uno stadio pieno è uno stimolo. Certamente quando una decisione riguarda tutti la si accetta con i suoi pregi e difetti, fermo restando che la prevenzione è la priorità su tutto". Dopo la sosta forzata il calendario sottoporrà i giallorossi ad un vero e proprio tour de force, con sfide sulla carta alquanto complicate. "Affronteremo Milan, Juventus, Sampdoria e Sassuolo e nel girone d'andata ottenemmo quattro pareggi - dichiara Liverani - Prepareremo una gara alla volta, fermo restando che per salvarci dobbiamo fare piu' dei quattro punti ottenuti nel girone di andata".

Tempo reale
  • A
  • A
  • A