A ROMA

Lazio, paura per Raul Moro: picchiato e rapinato

Una banda di quattro persone, fintesi agenti, ha rubato l'auto del giovane spagnolo sul Grande Raccordo Anulare. Aggredito anche il padre

  • A
  • A
  • A

Grande paura per il calciatore della Lazio, Raul Moro. Il 20enne attaccante spagnolo è stato rapinato dell'auto nella tarda serata di giovedì, mentre percorreva, assieme al padre, il Grande Raccordo Anulare di Roma. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, attorno alle 23 una banda di quattro persone ha fermato, fingendosi agenti, la Mercedes del calciatore e dopo avere picchiato i due a bordo si è impossessata del mezzo. "Sta bene, tutto ok, rassicuriamo tutti quelli che hanno letto la notizia" ha detto il responsabile della comunicazione biancoceleste Stefano De Martino.

© Getty Images

Subito dopo, i malviventi si sono dati alla fuga. Le due vittime, invece, sono state trasportate all'ospedale Casilino. L'auto abbandonata è stata poi ritrovata a Castel Giubileo. Sul caso sono al lavoro squadra mobile, polizia stradale e commissariato Fidene.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti