VERSO LAZIO-CREMONESE

Lazio, Inzaghi: "Teniamo molto alla Coppa Italia"

"Vogliamo ricominciare il cammino: c'è una partita da affrontare nel migliore dei modi e cercheremo di prepararla bene"

  • A
  • A
  • A

In campionato la Lazio viaggia a mille, ma Simone Inzaghi tiene alta la tensione anche per la gara contro la Cremonese negli ottavi di Coppa Italia. "Sappiamo cosa rappresenta per noi la Coppa Italia: abbiamo vinto lo scorso anno, perso la finale contro la Juventus tre anni fa e perso lo scorso anno al quattordicesimo rigore contro il Milan - ha spiegato il tecnico biancoceleste -. Vogliamo ricominciare il cammino: c’è una partita da affrontare nel migliore dei modi e cercheremo di prepararla bene".

Vedi anche Lazio, Inzaghi senza limiti: "Per lo scudetto manca poco" lazio Lazio, Inzaghi senza limiti: "Per lo scudetto manca poco"

"Dobbiamo avere voglia di vincere indipendentemente da avversario e manifestazione - ha continuato Inzaghi parlando della sfida con la Cremonese -. Sabato abbiamo avuto una gara dispendiosa e abbiamo diversi acciacchi: Radu, Lulic, Correa e Lukaku non saranno della partita così come Leiva e Marusic, che saranno squalificati". "Rivedrò con piacere Rastelli che è stato per me molto importante: giocavamo insieme al primo anno di A a Piacenza e mi fece fare tanti gol - ha proseguito -. Ci siamo già incontrati con il Cagliari: è molto bravo e preparato, ha squadre sempre preparate ed organizzate". "Rivedrò con piacere anche Palombi, che è cresciuto tanto con me e con cui abbiamo vinto trofei importanti a livello giovanile - ha concluso il tecnico della Lazio -. Contro la Cremonese tornerà Vavro, che è un giocatore importante: dopo quaranta giorni di assenza non è pronto per giocare, ma valuteremo di volta in volta i suoi progressi". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments