Lazio, Inzaghi guarda avanti: "Squadra matura, ma occhio al Cagliari"

Il tecnico: "Giochiamo con lo stesso modulo da luglio e ora abbiamo più consapevolezza"

Inzaghi, Foto LaPresse

Simone Inzaghi si gode il momento magico della sua Lazio e guarda avanti. "Settimana importante, che però si deve ancora concludere bene - ha spiegato -. Il Cagliari ha cambiato allenatore, ha stimoli nuovi, serve una partita importante, non dobbiamo guardare indietro, ma pensare solo alla partita di domani". Poi sulla squadra: "E' matura e ha acquisito certezze. Giochiamo con lo stesso modulo da luglio e molti giocatori sono migliorati".

"Ho parlato alla squadra, dobbiamo vivere alla giornata continuando a dare intensità alle partite - ha aggiunto -. Dobbiamo rimanere nelle posizioni importanti, sono passate 8 giornate, abbiamo tantissima strada davanti". Con Inzaghi in panchina, del resto, la Lazio è cresciuta molto. Merito anche di una gestione oculata del gruppo e della disponibilità dei giocatori. "C'erano speranze, ma non certezze. Abbiamo lavorato bene - ha spiegato il tecnico biancoceleste -. E' un gruppo unito, in cui uno aiuta l'altro. Ho una squadra matura, che accetta le mie scelte. Nell'arco di una stagione poi c'è spazio per tutti". Poi qualche dettaglio sulla formazione: "Lukaku penso che non ce la faccia, Milinkovic aveva preso una brutta botta, Lulic una mezza distorsione alla caviglia. Bastos viene da uno stop importante, Radu non ha mai tirato il fiato. Domenica farò le mie valutazioni".

Gli impegni sono tanti e non sarà facile restare sempre al top. "Dovremo essere bravi a recuperare energie e fatiche - ha continuato Inzaghi -. Sapevamo che ottobre sarebbe stato un mese duro, con tante trasferte. E la fatica si sente di più con gli spostamenti e i viaggi. A novembre viaggeremo meno, ma avremo un ciclo di gare molto importante". Poi qualche battuta su Napoli e Inter: "Sono le prime forze del campionato. Per adesso hanno avuto il rendimento migliore. Per quanto riguarda il Napoli, abbiamo dimostrato di potercela giocare alla pari. Per quanto riguarda l'inter, non avendo il turno infrasettimanale ha un vantagigo in più. Con i nerazzurri ci penseremo a Natale...".

E nel frattempo Inzaghi esalta Radu: "Sta facendo la storia di questo club. E' l'unico giocatore che ha giocato con me. Si sta guadagnando con le prestazioni il suo ruolo. Anche l'anno scorso ha fatto benissimo. Quest'anno sta facendo cose straordinarie, è un professionista esemplare". Infine su Felipe Anderson: "Sta aumentando i carichi di lavoro, ma non è ancora rientrato in gruppo. Lo stiamo aspettando tutti. Per noi è un giocatore importante e ha voglia di tornare in campo".

TAGS:
Serie a
LazioCagliari
Inzaghi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X