La Juventus imita il Psg: dal 2019 avrà la sua criptovaluta

A partire dall'anno prossimo i tifosi potranno usare i token per interagire con il club

  • A
  • A
  • A

Dopo il Paris Saint Germain, anche la Juventus apre al mondo delle criptovalute e lo fa avvicinandosi ai suoi tifosi. Il club bianconero, infatti, ha firmato una partnership con Socios.com, piattaforma di blockchain - la tecnologia alla base dei bitcoin - con sede a Malta specializzata nel fan engagement. Nel primo trimestre del 2019 sarà lanciato uno "Juventus Official Fan Token", una valuta digitale che permetterà ai tifosi juventini di tutto il mondo di interagire con la società attraverso sondaggi e votazioni.

Il tutto è basato sul Fan Token Offering (Tfo) e probabilmente avrà lo stesso funzionamento delle Ico, le offerte iniziali di valuta utilizzate per finanziare le iniziative nel criptomondo. Per accedere alla moneta virtuale, gli utenti si registreranno su socios.com e acquisteranno in euro i Chiliz ($CHZ), i token nativi della piattaforma poi useranno questi per convertirli nel Joft.

L'accordo potrebbe fruttare molto alla Juventus sia in termini di legame rafforzato con i tifosi sia in termini economici, dato che i sostenitori bianconeri in tutto il mondo sono oltre 340 milioni, di cui 60 attivi sulle piattaforme social. Infatti, Giorgio Ricci, Co-Chief Revenue Officer, Head of Global Partnerships and Corporate Revenues del club ha commentato entusiasta: “Siamo sempre molto attenti e pro-attivi verso nuove tecnologie e innovazione. Insieme a Socios.com abbiamo intenzione di offrire nuove opportunità alla nostra fan base nel mondo di interagire in modo innovativo con la loro squadra preferita”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments