Juventus, Ronaldo: "La rivalità con Messi mi ha reso migliore"

Il fuoriclasse bianconero: "I Mondiali del 2022? Non escludo di giocare"

  • A
  • A
  • A

Il presente è a tinte bianconere ma per nove stagioni Cristiano Ronaldo ha indossato la maglia del Real Madrid sfidando, nel campionato spagnolo e in Champions, Leo Messi. Ora il fuoriclasse di Funchal rende l''onore delle armi' all'avversario. "Non c'è  dubbio che mi abbia reso un giocatore migliore, come io ho fatto per lui. Nel calcio e nello sport le rivalità sono salutari e io non posso che ammirare la carriera di Leo. Lui ha detto che gli spiace che abbia lasciato la Liga: perché la rivalità gli piaceva", confida CR7 in una lunga intervista a TVI, di cui erano state già diffuse alcune parti

"Ho un eccellente rapporto professionale con Messi - prosegue l'attaccante della Juventus -. Non è mai successo che andassi a cena con lui, ma in futuro potrebbe accadere. Non avrei nessun problema, poi è argentino come mia moglie". 

Nonostante non sia più giovanissimo, Ronaldo non ha intenzione di abbandonare la Nazionale: "Non chiudo le porte, andrò sempre con il Portogallo finché avrò forza e motivazione. Li lascerò quando non mi vorranno più. Mondiale 2022 in Qatar? Onestamente non lo escludo, penso possa esserci e giocare". Il bilancio è comunque più che positivo: "Ho amato la mia carriera in Nazionale, adoro giocare per il mio Paese. Forse gli ultimi cinque anni sono stati i più belli. Vado spesso in Portogallo, in particolare a Lisbona e Madeira. Sono certo che io e la mia famiglia vivremo lì tra qualche anno".

Infine il 32enne parla di chi potrebbe prendere il suo posto proprio nel Portogallo, Joao Felix: "E' un giocatore eccellente con un grande potenziale, credo molto in lui. Ha ancora molto da migliorare, così come Bernardo, anche se quest'ultimo è più maturo. Non ho dubbi, riusciranno a sfondare. Cosa serve per avere successo? E' necessaria una preparazione mentale per resistere alle critiche".

Vedi anche Messi è più forte di Ronaldo: lo dice uno studio universitario juventus Messi è più forte di Ronaldo: lo dice uno studio universitario

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments