Juve, Buffon: "Orgoglioso del rinnovo". Barzagli: "Fiero di me stesso"

La vecchia guardia bianconera ha rinnovato il contratto fino al 2018

  • A
  • A
  • A

La vecchia guardia della Juventus, Buffon e Barzagli, ha rinnovato il contratto fino al 2018: "Sono fiero ed emozionato - ha rivelato il difensore in conferenza stampa -. Quando arrivai avevo il timore di affrontare questa sfida. Ora non vedo l'ora di cominciare la nuova stagione". Orgoglioso anche Buffon: "E' un atto di fiducia della società nei miei confronti. Ho tanta stima per i miei compagni e per tutti i dirigenti".

BUFFON: "SPERO DI CHIUDERE NEL MODO MIGLIORE"
"La strada che abbiamo intrapreso è fatta di un insieme di forze, dobbiamo convogliarle per arrivare a un obiettivo che possiamo raggiungere insieme con i miei compagni. La verità sta nel fatto che un giocatore riesce a iscriversi a grandissimi livelli e per più tempi, quando si lavora bene, quando ci sono persone che sanno il fatto loro, e non parlo di campo. La mia storia alla Juve la sapete tutti, spero possa concludersi nel modo migliore. Sono orgoglioso di condividere con un mio compagno un qualcosa di così importante".
Con 9 scudetti in bacheca Buffon punta al decimo: "Sarebbe una cosa straordinaria. In 16 stagioni sarebbero 10 scudetti e un campionato di B. Sono numeri che danno il senso della continuità, come giocatore e come squadra. Questo gruppo di ragazzi sa cosa vuol dire indossare la maglia della Juventus, ma è il campo che ti fa sentire importante. La forza nello spogliatoio ci sarà finché il campo ci farà sentire grandi".
Nonostante tutto c'è sempre tempo di migliorare: "Una cosa c'è. Facendo una riflessione sulla sconfitta col Bayern Monaco, mi sono accorto di aver patito la delusione del 2-2 dal punto di vista nervoso. Mi sono fatto sopraffare ed è una cosa che non dovrò ripetere mai più".
Tra i trofei vinti manca il Pallone d'Oro, ma non è un rimpianto: "Non provo senso di ingiustizia. So di avere avuto una carriera brillante, ma se non l'ho vinto è perché non ho fatto abbastanza. La colpa è solo mia, ma sono sincero quando dico che i miei obiettivi sono quelli di squadra e di migliorare. Non penso nemmeno ai paragoni coi vari Neuer o Courtois".

BARZAGLI: "CERCO SEMPRE DI MIGLIORARE"
"Desideravo da sempre dimostrare di poter meritare un club prestigioso come questo e sono fiero di me stesso ed emozionato. Ringrazio la società, lo staff e i miei compagni con i quali ho un bellissimo rapporto. Mi fa piacere essere considerato un ottimo difensore, ma per come sono fatto non mi sentirò mai il più forte di tutti. Anzi, cerco sempre di migliorare imparando da compagni e avversari. Nelle vittorie della Juventus è importante lo zoccolo duro, ma tutti coloro che sono arrivati quest'anno hanno saputo mettersi al pari nostro. Abbiamo fatto capire loro determinate cose, ma a tutto il resto hanno pensato loro. Dopo Sassuolo abbiamo trovato continuità che ha permesso a tutti di crescere ed avere maggiori motivazioni". Sul piano degli infortuni questa stagione è stata migliore per Barzagli: "Ero sempre convinto che sarei tornato al 100% che è la cosa più importante per il mio ruolo. Mi sono sentito bene e ho giocato tante partite di alto livello".