CHAMPIONS LEAGUE

L'Inter fa il pieno per Dortmund: gioca Sensi, migliorano D'Ambrosio e Asamoah

Formazione fatta per nove undicesimi: in difesa c'è Godin

  • A
  • A
  • A

All'appello mancano ancora Asamoah e D'Ambrosio ma le possibilità che entrambi rispondano presente per la sfida di Champions contro il Dortmund sono decisamente cresciute rispetto al sottile pessimismo che si respirava nelle giornate scorse. Certo, più che quello di oggi sarà importante l'allenamento di domani ma l'impressione è che, Sanchez a parte, l'infermeria nerazzurra si stia definitivamente svuotando. Vecino ha già giocato uno scampolo di partita a Bologna, Sensi era in panchina e come lui Ranocchia, ora stessa prospettiva per D'Ambrosio (l'esterno corre ormai senza avvertire problemi al piede infortunato e il fastidio nel calciare il pallone è quasi svanito) e per Asamoah, anche se il fastidio al ginocchio di cui ha parlato Conte impone sempre molta cautela.

Comunque sia, quasi sul finire di un tour de force che ha sicuramente messo a dura prova la tenuta atletica della squadra, il tecnico nerazzurro ritrova un "minimo" di possibilità di scelta. Ciò detto, l'Inter che per continuare a sperare negli ottavi di Champions deve tornare da Dortmund con un risultato positivo pare già fatta, almeno per nove undicesimi: in difesa, davanti ad Handanovic, tornerà infatti Godin assieme a De Vrij e Skriniar, davanti sicuri Lukaku e Lautaro mentre a centrocampo le certezze sono Brozovic e Barella con Sensi (sempre che gli allenamenti continuino a dare indicazioni positive) in vantaggio su Gagliardini e Vecino. Sulle fasce, infine, Candreva è destinato a riprendersi il suo posto a destra (anche se Lazaro ha fatto molto bene a Bologna) mentre a sinistra Biraghi è al momento in vantaggio su Asamoah. Molto dipenderà dalle indicazioni che il ghanese darà nelle prossime 48 ore.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments