INTER

Lautaro Martinez: "Stavo finendo al Barcellona, ora rinnovo con l'Inter e mi tatuo lo scudetto"

L'argentino: "Mi vedo a Milano per tanto tempo. Conte mi ha cambiato. Vi racconto il patto dopo l'eliminazione Champions"

  • A
  • A
  • A

Lautaro Martinez racconta quello che poteva essere e quello che sarà: "Vero: la strada era quella che mi avrebbe portato al Barcellona, l'anno scorso si stava lavorando in tal senso ma non saprei dire quanto vicino sia stato ai blaugrana. Ma quello è il passato, rinnovo con l'Inter e mi vedo a Milano per tanti anni. L'annuncio ufficiale arriverà al momento giusto, intanto io penso solo a giocare".

Getty Images

Giocare e possibilmente vincere: "Dopo l'eliminazione dalla Champions League il gruppo ha fatto un patto con l'allenatore. Ad Appiano ci siamo detti che sarebbe rimasto un solo obiettivo, a maggior ragione dopo essere usciti anche dalla Coppa Italia: lo scudetto. Il primo posto regala sensazioni positive ma la parola favoriti non mi piace. Non parlo di Milan o Juve, penso solo a noi".

A proposito di Conte, Lautaro ne parla così alla Gazzetta dello Sport: "Mi ha cambiato la testa. Un giorno ci siamo chiusi nel suo ufficio, ci siamo parlati un po' e da quel momento ho fatto uno step, la mia carriera è cambiata". Sulla questione societaria e il ritardo nel versamenti degli stipendi, che possono distrarre la squadra: "Non è stato semplice ma si è spiegato che è una situazione che si risolverà, il Covid in fondo ha cambiato tutto il mondo".

Infine, una promessa: "Cosa faccio se vinciamo lo scudetto? Un tatuaggio per il mio primo trofeo: è una buona idea". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments