"Inter pronta per la gara decisiva"

Il tecnico nerazzurro alla vigilia: "I bilanci dopo la partita, molti meritano di restare"

  • A
  • A
  • A

"La gara di domani ha la stessa importanza di quella dell'anno scorso contro la Lazio, è un confronto decisivo da dentro o fuori e l'attesa diventa il massimo per ottenere il risultato atteso. C'e' un carico emotivo importante, ma ci siamo abituati". Così il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti alla vigilia del bivio Champions contro l'Empoli. "Bilanci? Aspettiamo domani. In molti meritano di restare e domani sera ci siamo tutti".

Quali sono i punti di contatto con Lazio-Inter?
La gara con l'Empoli ha la stessa importanza di Lazio-Inter dell'anno scorso. Si tratta di una finale, di una gara decisiva. Il carico emotivo è importante, ma ci siamo un po' abituati. La squadra ha avuto gli insegnamenti giusti per arrivarci preparata. Io poi non c'è stato un campionato in cui sono arrivato tranquillo alla fine. Quando allenavo la Roma abbiamo fatto sei finali contro l'Inter. Succede un po' a tutti i calciatori delle squadre importanti

Avrebbe preferito giocare la gara in trasferta dopo il comunicato della Curva?
I nostri tifosi vogliono bene all'Inter. Preferisco giocarla a San Siro e i nostri tifosi sanno come comportarsi, si sono sempre comportati in maniera corretta. I giocatori poi devono essere bravi a saper interpretare la gara e a dare soddisfazioni ai tifosi.

Empoli avversario peggiore?
Loro stanno bene. La posta in palio va ad annullare tutto. Sei davanti a questo obiettivo e devi essere bravo a esibire il meglio di te stesso. Inter e Empoli entrambe felici dopo la partita? È il mio augurio, sono legato affettivamente all'Empoli e ad Andreazzoli. Chiaramente però sono l'allenatore dell'Inter e faremo di tutto per accontentare chi vuole bene a questi colori, anche se l'Empoli ora è forse il cliente più scomodo da affrontare.

E' preoccupato per aver sbagliato già gare da dentro o fuori?

Ci sono delle tensioni. Ci sono gare però che abbiamo fatto bene. Mi aspetto che i giocatori mettano dentro tutti gli ingredienti che gli riconosco e che hanno. Io e i giocatori ci sentiamo molto bene, ci si sta riempendo la testa di cose per riportare l'Inter in Champions League.

Domani meglio Lautaro o Icardi?
E' la partita di tutti e due. Va bene per tutti e due, è una gara dove entrambi hanno livello di carattere e personalità per andare a incidere. Sono forti nella testa oltre che sul campo. Hanno un modo di pendare e di agire giusto. Hanno le stesse potenzialità per mettere il timbro sulla partita.

Un giudizio sulla stagione dell'Inter
Aspettiamo il risultato della partita. Lo facciamo anche nella conferenza dopo la partita. Ho visto disponibilità e professionalità nei miei giocatori.

Durante la stagione c'è stato un momento che ha pesato di più?
Noi dobbiamo essere pronti domani sera e sapere che c'è la soluzione davanti. Farlo adesso è una perdita di tempo. E' fondamentale aver fatto il tuo dovere. Accetti il risultato che viene fuori sia in verso che in un altro.

A livello personale cosa rappresenta questa gara?

Mi emozionano tutte le gare, quelle che non servono a niente e quello che servono a molto come questa. Noi dobbiamo credere in noi stessi. Dobbiamo avere la forza mentale per fare qualcosa di importante.

De Vrij è recuperato? E Politano?
De Vrij ha recuperato, Politano anche.

C'è un nome che merita di restare all'Inter?

Meritano in molti di rimanere. Molti molti. E domani sera ci saremo tutti"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments