qui inter

Inter, Simone Inzaghi: "Gli ottavi sarebbero un grande traguardo"

Il tecnico dopo lo Shakhtar: "Il primo gol di Dzeko è stato una liberazione, Perisic sta facendo benissimo"

  • A
  • A
  • A

Simone Inzaghi si gode il successo interno sullo Shakhtar, che avvicina la sua Inter agli ottavi di Champions: "Avevamo bisogno di questa vittoria - le parole del tecnico dopo la vittoria di San Siro -. Dopo un primo tempo del genere, con tante occasioni, eravamo ancora 0-0 e c'era un po' di tensione, il primo gol di Dzeko è stata una liberazione. Qualificazione? Sarebbe un grande traguardo, ne avevo parlato con tutta la società nel giorno in cui ho firmato il contratto, perché l'Inter la aspetta da tanto. Attendiamo l'altra partita, ma con 10 punti di solito si passa...".

Inzaghi non si è sbilanciato sui traguardi del club: "Arrivare in fondo sia in Italia sia in Europa? Siamo in un buon momento, ma le partite sono tante e le insidie dietro l'angolo. Sicuramente abbiamo vinto due partite fondamentali, ma la strada è ancora lunga".

Il tecnico nerazzurro ha poi parlato del gioco che ha saputo dare alla squadra e si è coccolato Ivan Perisic: "Ho cercato di trasmettere delle idee di occupazione degli spazi e di gioco in ampiezza con i quinti, avendo perso giocatori con altre caratteristiche in estate. I ragazzi mi seguono tantissimo, siamo il miglior attacco in campionato anche se ci manca qualche punto, che ora dobbiamo andare a riprenderci. Ivan sta facendo benissimo, io l'ho affrontato tanti anni ed era sempre un problema. Ho pensato subito che fosse una grande risorsa e in più ho conosciuto un grande professionista, che si allena bene".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti