LE PAROLE

Inter, Mourinho: "Sanchez? Allo United era un uomo triste"  

Lo Special One si scusa per non aver valorizzato al meglio l'attaccante cileno quando allenava i Red Devils

  • A
  • A
  • A

"L'anno scorso non l'ho visto felice. Se non sei contento, in ogni lavoro, è difficile giocare ad alti livelli". Non sono esattamente parole al miele quelle riservate da Josè Mourinho ad Alexis Sanchez. Il tecnico portoghese in un’intervista rilasciata al The Telegraph definisce il cileno "un uomo triste", ma fa anche un'analisi critica del suo lavoro ai tempi del Manchester United: "Forse sono stato io a non esser stato capace di valorizzarlo al meglio".

"Probabilmente l'Italia lo potrà rigenerare. Spero che possa farlo”, questo l'augurio dello Special One. Il portoghese, sempre in tema Inter, parla anche di Romelu Lukaku, spiegando il perché della scelta nerazzurra: "Ha sempre fatto goal: al West Bromwich Albion, all'Everton, al Manchester United. La sua scelta rispecchia totalmente le sue ambizioni, credo volesse una nuova sfida”.

Mourinho, attualmente senza panchina, getta poi uno sguardo al futuro, commentando l'offerta cinese ricevuta recentemente: "È vero, erano numeri storici per un tecnico, da capogiro. Ma l’incarico non mi convinceva. Sicuramente il mio prossimo impiego sarà difficile: o sbaglio la scelta dei progetti o i cattivi progetti scelgono me”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments