La Roma sbanca il Ferraris

Totti dà il via alla rimonta, El Shaarawy completa l'opera nel finale

  • A
  • A
  • A

Tre punti fondamentali per la Roma nella corsa al secondo posto: col Genoa finisce 2-3. A decidere il match un gol nel finale (87') di El Shaarawy dopo il pareggio di Totti su punizione al 77'. Partita spettacolare al Ferraris con un inizio scoppiettante: vantaggio giallorosso firmato da Salah (6°) e risposta immediata dei rossoblà con Tachtsidis. Nella ripresa Pavoletti in gol al 66' per l'illusione del Grifone.

La Roma non molla mai: tanto cuore e carattere. Come quello del capitano Francesco Totti che ancora una volta è subentrato dalla panchina e ha salvato i suoi compagni con la sua classe immensa. Un missile su punizione per ribadire, come se ce ne fosse bisogno, l'attaccamento alla maglia. La corsa al secondo posto è più che mai viva e moltissimo lo si deve a lui. Un campione eterno che si sente ancora giocatore e l'ha dimostrato ancora una volta: adesso il rinnovo sembra una formalità, con buona pace anche di Spalletti che al Ferraris gli ha concesso trenta minuti. Tante giocate utili per i compagni, il gol su punizione e un altro sfiorato: in campo tutto il suo repertorio per spronare la Roma.

Partita spettacolare e giocata ad altissimi ritmi per tutto il primo tempo. Partenza sprint del Genoa ridimensionata in sei minuti dall'azione dell'attacco giallorosso: tacco di El Shaarawy, assist di Perotti a mettere Salah davanti a Lamanna e gol. Immediata la risposta del Grifone con la discesa sulla fascia di Laxalt e la palla in mezzo per Tachtsidis libero di piazzare e battere Szczesny dall'altezza del dischetto del rigore. Molte le occasioni da rete con l'ex El Shaarawy fermato dal portiere genoano in due occasione. Poi è toccato all'estremo difensore romano sporcarsi i guantoni sul gran tiro di Suso.

Nella ripresa il tempo di riprendere fiato e via ancora a tutta con le due squadra a cercare la vittoria. Al 65' la zampata di Pavoletti, al ritorno al gol dopo l'infortunio, a spaventare i giallorossi. Poi il grande finale scoppiettante con anche l'ingresso in campo di Dzeko. Prima il missile di Totti e a seguire la grande giocata del bosniaco a servire la palla della vittoria a El Shaarawy. Così la marcia della Roma non si è fermata: la squadra di Spalletti è imbattuta da 15 turni di campionato, in cui ha raccolto ben 12 vittorie.


Totti 7,5 - Quattro gol e un assist nelle sue ultime cinque presenze in A, tutte da subentrato. C'è altro da aggiungere? Sempre decisivo.

Strootman 6 - In campo per 90', gli manca lo smalto dei giorni migliori ma la strada imboccata è quella giusta. Sono passati 463 giorni dalla sua ultima partita da titolare.

Perotti 6,5 - Nello stadio che ha rilanciato la sua carriera è decisivo anche quando non brilla: è al suo settimo assist in 14 presenze in A con la maglia dei giallorossi. Esce tra i fischi ingenerosi dei suoi ex tifosi.

Pavoletti 7
- Primo gol dopo l'infortunio. Pavogol è tornato per chiudere in bellezza.

GENOA-ROMA 2-3
Genoa (3-5-2)
: Lamanna 5,5; Munoz 5,5, Burdisso 6, Izzo 6; Fiamozzi 6 (26' st Capel 5), Rincon 6,5, Dzemaili 6, Tachtsidis 6,5 (16' st Marchese 5,5), Laxalt 6,5; Suso 6,5 (37' st Pandev sv), Pavoletti 7. A disp.: Donnarumma, De Maio, Sommariva, Rigoni, G. Silva, Ntcham, Ansaldi, Lazovic, Matavz. All.: Gasperini 6,5
Roma (4-3-3): Szczesny 6; Maicon 5,5 (21' st Dzeko 6), Rudiger 6, Manolas 6, Digne 6; Nainggolan 6, De Rossi 6, Strootman 6; Salah 7 (43' st Zukanovic sv), Perotti 6,5 (15' st Totti 7,5), El Shaarawy 7. A disp.: De Sanctis, Lobont, Castan, Emerson, Zukanovic, Gyomber, Sadiq, Keita, Vainqueur. All.: Spalletti 7
Arbitro: Gervasoni
Marcatori: 6' Salah (R), 13' Tachtsidis (G), 21' st Pavoletti (G), 32' st Totti (R), 43' st El Shaarawy (R)
Ammoniti: Rincon, Laxalt, Marchese (G), Totti, De Rossi (R)
Espulsi: -