FIORENTINA-SAMPDORIA 1-2

Serie A, Fiorentina-Sampdoria 1-2: Quagliarella-Verre regolano la Viola

Al Franchi prima vittoria stagionale per Ranieri: inutile il momentaneo pareggio di Vlahovic

di
  • A
  • A
  • A

Colpo grosso della Samp al Franchi. Nell'anticipo che apre la terza giornata di Serie A la squadra di Ranieri batte la Fiorentina 2-1 in trasferta e conquista la prima vittoria della stagione dopo le sconfitte contro Juve e Benevento. Nel primo tempo la Viola parte meglio, ma poi si spegne e i blucerchiati sbloccano la gara grazie a un rigore di Quagliarella (42'). Nella ripresa la Samp subisce il pari di Vlahovic (72'), poi Verre decide il match con una magia all'83'. Allo scadere Chiesa centra un palo. 

LA PARTITA
Dopo l'amara sconfitta con l'Inter, la Fiorentina si presenta al Franchi col solito 3-5-2. In attacco però manca Ribery, uscito malconcio dall'ultima sfida, e davanti tocca a Vlahovic e Kouame. A caccia di punti, la Samp si affida invece a un 4-4-1-1 ordinato con Damsgaard in mediana e Ramirez alle spalle di Quaglierella. Con più qualità in mezzo al campo è la Fiorentina a fare il match nelle prime battute dominando il possesso palla e allargando il gioco sugli esterni. Da una parte c'è Biraghi a coprire e spingere, dall'altra è invece capitan Chiesa ad attaccare la profondità costringendo i blucerchiati a giocare solo di rimessa con Candreva. Pescato col contagiri da Bonaventura, Kouame sbaglia tutto davanti ad Audero. Poi il numero uno blucerchiato neutralizza un sinistro velenoso di Vlahovic e Biraghi spedisce a lato una punizione dal limite. In pressione, gli uomini di Iachini manovrano nello stretto appoggiandosi agli attaccanti, ma faticano in fase di copertura sulle iniziative di Damsgaard, spegnendosi lentamente. Ramirez disturba Amrabat piazzandosi tra le linee, poi Quagliarella segna d'astuzia, ma Giacomelli annulla il gol per un tocco su Dragowski, e Candreva ci prova dal limite. Episodi che danno fiducia alla Samp e accendono la gara. Rapida a riconquistare palla e a ripartire in verticale, la squadra di Ranieri aumenta i giri e mette la Fiorentina alle corde. La traversa salva gli uomini di Iachini dopo una deviazione di Castrovilli, poi Dragowski si supera su un colpo di testa di Ramirez. Occasioni che cambiano l'inerzia del match e mandano in tilt la difesa viola. Ceccherini trattiene Quagliarella in area e l'attaccante della Samp sblocca la gara dal dischetto. Gol che concretizza il forcing dei liguri e chiude il primo tempo.

La ripresa si apre con un tentativo di Chiesa stoppato da Yoshida, ma gli uomini di Ranieri non tremano e continuano a pressare alti con Thorsby e a verticalizzare con rapidità. Quagliarella tenta il colpaccio con un sinistro al volo, poi Candreva scheggia l'incrocio dei pali con un bel destro. Lampi che costringono la Fiorentina a rimanere bassa e ad affidarsi alle ripartenze e ai calci piazzati. Castrovilli e Vlahovic provano a colpire dalla distanza, ma Audero c'è. Poi Iachini getta Cutrone nella mischia e Caceres manda alto di testa da buona posizione. Dopo l'ennesima palla recuperata da Thorsby, Candreva ha l'occasione buona per raddoppiare, ma Dragowski è attento e la Fiorentina resta in partita. Soprattutto grazie a Vlahovic, che a venti dal termine raccoglie in mezzo all'area un tiro di Milenkovic e pareggia i conti con precisione e freddezza. Rete che rimette tutto in equilibrio e infiamma il finale. Thorsby segna in mischia, ma Giacomelli annulla il gol per un tocco di mano di Tonelli. Gol che la Samp riesce comunque a piazzare all'83' grazie a una magia di Verre. L'ex Verona controlla perfettamente un rilancio di Audero e poi beffa Dragowski con un pallonetto. Un colpo da maestro che fa saltare il banco e costringe la Fiorentina ad attaccare a testa bassa nel recupero. Fino al palo di Chiesa a dieci secondi dal termine. Un "segnale" forte e chiaro. Per il presente e forse anche per il futuro della Viola e del suo gioiellino. Al Franchi Ranieri mette a segno il colpo, riscatta il ko col Benevento e conquista i primi tre punti della stagione. Iachini invece incassa un'altra sconfitta amara dopo quella di San Siro. Ma con qualche segnale di preoccupazione in più. 
 

LE PAGELLE
Chiesa 5,5: gioca a tutta fascia e non brilla in quella che potrebbe essere la sua ultima gara con la maglia della Fiorentina. In fase di non posesso dalla sua parte la Viola soffre le incursioni di Damsgaard, in fase di possesso non trova il guizzo giusto per colpire. Meglio nella ripresa, ma non basta. A dieci secondi dal termine centra il palo
Amrabat 5: imballato e impreciso. Porta palla con troppa insistenza e la pressione di Ramirez lo fa andare fuorigiri. Perde diversi palloni sanguinosi
Kouame 5: errore clamoroso a inizio partita, poi tanti pasticci. Iachini lo leva a inizio ripresa. Senza Ribery davanti per la Fiorentina è dura
Vlahovic 6: il feeling con Kouame non c'è e il primo tempo è una sofferenza. Molto meglio nella ripresa. Firma la rete del pareggio momentaneo
Quagliarella 7: parte in sordina, poi fa reparto da solo. Lavora per i compagni con qualità e personalità, facendosi trovare sempre pronto al centro dell'attacco. Si procura e trasforma il rigore che sblocca la gara, poi fa valere l'esperienza
Ramirez 7: ordinato, preciso e ispirato. Si piazza tra le linee pressando e disturbando Amrabat. Dai suoi piedi arrivano le azioni più pericolose della Samp. Al centro del gioco. In caso di cessione lascerà un bel ricordo ai tifosi blucerchiati
Damsgaard 6,5: quantità e qualità in mediana accanto a Thorsby. Gamba, tecnica e idee buone. Buona prova per il classe 2000 danese
Verre 7,5: entra e decide il match con una magia: controllo perfetto su lancio del portiere e pallonetto. Roba da giocatore vero
 

IL TABELLINO
FIORENTINA-SAMPDORIA 1-2
Fiorentina (3-5-2) Dragowski 5,5; Milenkovic 6, Ceccherini 5, Caceres 5,5; Chiesa 5,5, Bonaventura 6, Amrabat 5 (41' st Saponara SV), Castrovilli 6 (37' st Duncan SV), Biraghi 5,5; Kouame 5 (13' st Cutrone 5,5), Vlahovic 6.
A disp.: Terracciano, Brancolini, Lirola, Venuti, Montiel, Dutu, Dalle Mura, Igor. All.: Iachini 5
Sampdoria (4-4-1-1) Audero 6,5; Bereszynski 6, Tonelli 6, Yoshida 6, Augello 6 (39' st Regini sv); Candreva 6,5 (24' st Leris 6), Ekdal 6 (39' st Palumbo sv), Thorsby 7, Damsgaard 6,5 (24' st Verre 7,5); Ramirez 7 (24' st Askildsen 6); Quagliarella 7.
A disp.: Avogadrì, Ravaglia, Rocha, Bonazzoli, La Gumina, Gabbiadini, Ferrari. All.: Ranieri 6,5
Arbitro: Giacomelli
Marcatori: 42' rig. Quagliarella (S), 27' st Vlahovic (F), 38' st Verre (S)
Ammoniti: Thorsby, Tonelli, Ekdal (S)
Espulsi: -

LE STATISTICHE
- La Serie A è l'unica lega nei top-5 campionati europei a contare già due assist dei portieri in questa stagione: Rafael contro l'Udinese ed Emil Audero contro la Fiorentina. 
- La Sampdoria ha vinto due delle ultime quattro sfide sul campo della Fiorentina (1N, 1P), tanti successi quanti nelle precedenti 21 trasferte contro i Viola in Serie A. 
- Claudio Ranieri ha vinto sette trasferte su 17 alla guida della Sampdoria (2N, 8P), tanti successi esterni quanti quelli ottenuti dai liguri nelle precedenti 36 gare fuori casa in Serie A (7N, 22P). 
- La Sampdoria ritrova il successo, dopo aver collezionato un solo punto nelle precedenti sei gare di campionato, incassando 2.5 reti in media nel parziale. 
- La Fiorentina ha perso due gare di fila in Serie A, dopo aver ottenuto una sola sconfitta nelle precedenti 10 sfide in campionato, mantenendo cinque volte la porta inviolata. 
- La Fiorentina è diventata il bersaglio preferito di Fabio Quagliarella in Serie A: 12 reti, di cui otto realizzate con la maglia della Sampdoria. 
- Fabio Quagliarella è diventato il 3° miglior marcatore in solitaria della Sampdoria in Serie A (86 reti), superando Gianluca Vialli (85). 
- Fabio Quagliarella è andato a segno in due presenze di fila in Serie A per la prima volta dalla ripresa post-lockdown. 
- Dusan Vlahovic non andava a segno in Serie A proprio dalla gara dello scorso febbraio contro la Sampdoria, diventata la sua vittima preferita (3 gol). 
- Valerio Verre ha realizzato la sua quarta rete in Serie A, di cui due arrivate in trasferta.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments