FIORENTINA-NAPOLI 0-2

Serie A, Fiorentina-Napoli 0-2: Gattuso tira dritto per la Champions

Insigne sbaglia un rigore, ma sblocca la gara sulla respinta di Terracciano. Poi un autogol di Venuti chiude la gara

di
  • A
  • A
  • A

Il Napoli tira dritto nella corsa Champions. Nella 37.ma giornata di Serie A la squadra di Gattuso batte la Fiorentina 2-0 e sale momentaneamente al terzo posto a quota 76. Al Franchi primo tempo equilibrato: Abisso annulla un gol irregolare a Vlahovic e Insigne centra la traversa su punizione. Nella ripresa poi gli azzurri cambiano passo e decidono il match grazie a Insigne (tap-in vincente al 56' dopo l'errore dal dischetto) e a un autogol di Venuti (67'). 

LA PARTITA
Il Napoli torna da Firenze con la certezza di essere padrone del proprio destino col Verona. Un destino che profuma di Champions. Al termine di una gara molto tesa, con la Viola gli azzurri portano a casa tre punti pesantissimi per rimanere tra le prime quattro della classe e continuare a crederci fino alla fine. Al momento la classifica dice 76 (+1 sulla Juve) e negli ultimi 90' della stagione al Maradona con tre punti non serviranno altri calcoli. Una situazione che premia il lavoro di Gattuso e le qualità di una rosa zeppa di talento e potenzialità. 

Al Franchi Gattuso si presenta con Ruiz e Bakayoko in mediana e con Politano, Zielinski e Insegne a supporto di Osimhen. Iachini invece si affida a Venuti e Biraghi sugli esterni, a Bonaventura, Pulgar e Castrovilli in cabina di regia e a Ribery e Vlahovic in attacco. Scelte che danno subito un'impronta al match e lasciano il pallino del gioco in mano agli azzurri. Carico e aggressivo, il Napoli parte forte spingendo con Politano e appoggiandosi a Osimhen. Bassa e compatta, la Fiorentina invece difende con tanti uomini e riparte cercando le sponde di Vlahovic e le giocate di Ribery nello stretto. A ritmi alti è la squadra di Gattuso a fare il match manovrando tra le linee con Insigne e sfruttando le imbucate di Ruiz. Da una parte Terracciano ferma i tentativi dal limite di Zielinski e Ruiz, dall'altra Vlahovic segna di testa ma è in posizione irregolare e Abisso annulla. Botta e risposta che anima il match. Senza fretta, la Viola aumenta i giri a sinistra e prova a sfondare con Biraghi e Castrovilli. Gli azzurri invece si affidano al possesso prolungato per far girare la palla e aprire gli spazi. Un colpo di testa di Bakayoko finisce alto, poi Caceres spedisce a lato da buona posizione e Meret blocca un sinistro debole di Ribery dopo un contropiede velenoso. Con punti pesanti in palio per la Champions, la banda di Gattuso freme, ma l'attacco della profondità è meno lucido e preciso del solito. Così Insigne ci prova su punizione, ma l'esecuzione da manuale del numero 24 azzurro si stampa sulla traversa e il primo tempo si chiude senza reti.

La ripresa si apre col Napoli più basso e nervoso e con la Fiorentina più aggressiva in mediana. Ribery rischia l'espulsione, poi Terracciano ferma un sinistro di Politano. Guizzo da cui arriva il corner che dà la scossa al match. Milenkovic tira la maglia di Rrahmani e Abisso concede il penalty dopo aver rivisto l'azione. Decisione che cambia tutto. Sul dischetto va Insigne, che prima si fa ipnotizzare da Terracciano, ma poi ribadisce in rete la respinta facendosi subito perdonare e sbloccando la gara. Gol pesantissimo che infiamma l'ultima mezz'ora. Da una parte Ribery semina il panico nell'area azzurra, poi Meret ferma un sinistro dal limite di Bonaventura. Dall'altra invece un sinistro di Insigne si stampa sul palo e un destro di Zielinski deviato da Venuti si infila alle spalle di Terracciano. Raddoppio che chiude virtualmente la gara e trasforma il finale del match in un countdown azzurro. Il Napoli tira dritto per la Champions.
 

LE PAGELLE
Ribery 6,5: dalla sua parte la Fiorentina spinge e la palla passa spesso dai suoi piedi sulle ripartenze viola. Nello stretto la classe è intatta e lo spettacolo garantito
Vlahovic 6,5: lavora bene spalle alla porta e fa salire la squadra, facendo valere il fisico su tutte le palle e dominando il gioco aereo. Prezioso anche nel pressing e sempre pronto a rientrare per aiutare i compagni
Milenkovic 5: insieme a Pezzella si prende cura di Osimhen ingaggiando un duello ad alta intensità. Nel primo tempo regge l'urto, nella ripresa cala e va in tilt. Nell'episodio del rigore sbaglia con leggerezza
Insigne 7: agisce tra le linee facendosi dare spesso la palla dai compagni e guidando la squadra. Calcia una punizione perfetta che si stampa sulla traversa. Trema dal dischetto e sbaglia, ma si fa subito perdonare sulla respinta di Terracciano. Colpisce anche un palo
Osimhen 7: corre, lotta e attacca la profondità. Sempre pericoloso e devastante in spazi aperti, ma anche buoni piedi quando serve
Hysaj 6,5: lavoro prezioso in copertura. Nel primo tempo tanti recuperi e interventi puliti per sbrogliare situazioni complicate, poi ordinaria amministrazione
 

IL TABELLINO
FIORENTINA-NAPOLI 0-2
Fiorentina (3-5-2): Terracciano 7; Milenkovic 5, Pezzella 5, Caceres 5,5; Venuti 5,5, Bonaventura 6 (32' st Callejon sv), Pulgar 6, Castrovilli 5,5 (21' st Eysseric 5,5), Biraghi 6 (21' st Igor 5,5); Ribery 6,5 (38' st Kouame sv), Vlahovic 6,5. 
A disp.: Martinez Quarta, Borja Valero, Olivera, Barreca, Montiel, Amrabat, Kokorin. All.: Iachini 6
Napoli (4-2-3-1): Meret 6; Di Lorenzo 6, Manolas 6, Rrahmani 6, Hysaj 6,5; Ruiz 6, Bakayoko 6; Politano 6 (31' st Lozano 6), Zielinski 6,5 (31' st Mertens 6), Insigne 7; Osimhen 7 (39' st Petagna sv).
A disp.: Ospina, Contini, Mario Rui, Costanzo, Zedadka, Demme, Elmas, Labriola, D'Agostino. All.: Gattuso 6,5
Arbitro: Abisso
Marcatori: 11' st Insigne (N), 22' st aut. Venuti (N)
Ammoniti: Milenkovic, Ribery, Caceres, Castrovilli, Pezzella (F); Rrahmani, Hysaj, Contini (N)
Espulsi: 10' st Dragowski (F) - dalla panchina 
Note: 11' st Terracciano (F) para un rigore a Insigne (N)


LE STATISTICHE
- Il Napoli ha vinto entrambe le sfide stagionali di Serie A contro la Fiorentina per la prima volta dal 2014/15, sotto Rafael Benítez.
- Il Napoli ha vinto tutte le ultime otto partite di Serie A giocate nell’anticipo domenicale, segnando 21 gol nel parziale.
- Il Napoli è imbattuto da otto gare di campionato (6V, 2N) per la prima volta da dicembre 2018.
- Lo stop della Fiorentina arriva dopo cinque risultati utili di fila (2V, 3N); i Viola sono rimasti a secco di gol per due gare consecutive per la prima volta nel 2021.
- 19 gol per Lorenzo Insigne in questo campionato: si tratta della migliore stagione realizzativa per il fantasista del Napoli in Serie A.
- Lorenzo Insigne ha preso parte a 13 reti (nove gol e quattro assist) nelle ultime 12 sfide contro la Fiorentina in Serie A.
- Lorenzo Insigne ha sbagliato un rigore dopo che aveva realizzato i 13 precedenti calciati in Serie A; l'ultimo errore dal dischetto del partenopeo nel massimo torneo risaliva a marzo 2019 contro la Juventus.
- Nessun giocatore ha colpito più pali di Lorenzo Insigne (sette) nel torneo in corso.
- Nessuna squadra ha visto i propri portieri parare più rigori in questa Serie A della Fiorentina (tre, due per Dragoswki e uno per Terracciano), al pari di Juventus e Atalanta.
- Soltanto Milan (22) e Verona (20) hanno colpito più legni del Napoli (19) in questo campionato.
- Il Napoli ha colpito sette legni nelle ultime sette partite di campionato: tanti quanti nelle precedenti 23.
- Il Napoli ha beneficiate della terza autorete in questo campionato: tutte e tre nel 2021.
- La Fiorentina non subiva un autogol dallo scorso settembre contro l’Inter.
- 50ª partita di Franck Ribéry con la Fiorentina in tutte le competizioni.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments