FUORICLASSE VIOLA

Ribery e l'impatto con la Serie A: "Che emozione gli applausi a San Siro" 

"La Fiorentina ha avuto subito fiducia in me e Montella mi piace molto. Con la Juve è sempre una sfida speciale"

  • A
  • A
  • A

Dai microfoni del canale Youtube della Lega Serie A Franck Ribery ha parlato della sua nuova avventura a Firenze e del suo impatto col campionato italiano. "La Fiorentina ha una storia. Ci han giocato tanti grandi, penso a Batistuta, Baggio, Toni - ha spiegato -. Il club ha avuto subito fiducia in me. Montella? E' giovane, ma sta sempre vicino ai giocatori. Mi piace molto". "La sfida con la Juve è sempre speciale - ha aggiunto -. Ma che emozione gli applausi ricevuti a San Siro". 

Vedi anche Fiorentina, Ribery squalificato tre giornate per la spinta al guardalinee fiorentina Fiorentina, Ribery squalificato tre giornate per la spinta al guardalinee "Quello italiano è un buon campionato, è del tutto diverso da quello del mio passato sia riguardo gli stadi che i tifosi, ma anche qui ci sono grandi squadre - ha continuato Ribery -. Gli italiani hanno una cultura diversa, ma amano il calcio". Poi qualche battuta sulle prime gare disputate con la maglia viola. "La partita con il Genoa è stata difficile e non abbiamo giocato bene. Quando sono tornato a Firenze non sono neanche tornato a casa, sono andato al centro sportivo ad allenarmi da solo per rilassarmi - ha spiegato -. La sfida con la Juve? È sempre speciale. L'atmosfera la trasforma in una partita davvero importante, ed è stato fondamentale non perdere e pareggiare". "L'Atalanta non è un piccolo team, i nerazzurri sanno come giocare bene a calcio - ha aggiunto -. E' importante vincere, specialmente quando giochi in casa. Devi prendere sempre i tre punti". Ma in questo avvio di stagione è stata la gara col Milan a esaltare Ribery: "an Siro è un posto speciale nel quale giocare a calcio. Abbiamo fatto una grande partita contro i rossoneri, e quando ho ricevuto gli applausi dal pubblico avversario è stato un momento emozionante". 

Vedi anche Fiorentina, Montella: "Ribery ha sbagliato, ma ci siamo chiariti" fiorentina Fiorentina, Montella: "Ribery ha sbagliato, ma ci siamo chiariti"
Poi il francese si è soffermato sulla sua visione del calcio e sulle ambizioni in maglia viola. "Ho coronato il sogno di diventare un calciatore, mi sono divertito molto e penso solo a giocare rispettando tutti - ha raccontato -. Obiettivi alla Fiorentina? Speriamo di regalare e condividere grandi emozioni con i nostri tifosi, loro vivono per il calcio". A Firenze, del resto, Ribery non ha fatto fatica ad ambientarsi: "E' una città fantastica. Apprezzo molto la cultura, la mentalità e il cibo". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments