SERIE A

Fiorentina, Ribery squalificato tre giornate per la spinta al guardalinee

Il francese si scusa sui social. Commisso: "Successo qualcosa di scandaloso"

  • A
  • A
  • A

Il nervosismo in casa Fiorentina per l'epilogo del match contro la Lazio costringerà Montella a privarsi di una pedina fondamentale nelle prossime giornate: Franck Ribery è stato squalificato tre turni dopo l'espulsione rimediata dopo il triplice fischio finale a causa di una spinta al guardalinee Passeri reo, secondo il francese, di non avere fischiato un fallo su Sottil nell'azione che poi ha portato al 2-1 di Immobile.

Il referto di Guida è chiaro: l'ex Bayern Monaco (già nervoso con Montella dopo la sostituzione) ha ricevuto un cartellino rosso al 97', minuto finale della partita per una spinta all'assistente di linea. Un gesto che Ribery ha pagato a caro prezzo con il Giudice Sportivo, anche dopo le scuse arrivate via social: "Ero nervoso e dispiaciuto, spero il signor Passeri possa capire quale fosse il mio stato d'animo. Vorrei più attenzione per la Fiorentina, la stessa viene data agli altri club".

LE SCUSE SOCIAL

Le polemiche non si fermano qui perché a rincarare la dose ci pensa anche Rocco Commisso: "Credo che quanto accaduto ieri sia un pochino scandaloso, Ribery poveretto ha fatto una cosa sbagliata anche se magari ha ragione, tutto è iniziato da un fallo che non è stato fischiato. Perché l'arbitro non è andato a riguardarlo al VAR?". Tornando all'espulsione del suo giocatore più rappresentativo, il presidente viola ha commentato: "Se verrà squalificato faremo qualcosa. I giocatori devono rispettare le regole ma anche gli arbitri devono essere all'altezza" le parole a Radio Anch'io Sport.

ANCHE MONTELLA SQUALIFICATO

Non solo Franck Ribery, fermato per tre giornate, e Luca Ranieri, squalificato per il prossimo match di campionato. Contro il Sassuolo sulla panchina della Fiorentina non ci sarà nemmeno l'allenatore, Vincenzo Montella. Il Giudice Sportivo ha infatti squalificato per un turno l'allenatore viola: "Per avere, al termine della gara, sul terreno di gioco, con atteggiamento minaccioso, rivolto al Direttore di gara un'espressione intimidatoria". Per Montella anche 15mila euro di multa.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments