FIORENTINA

Fiorentina, la procura Figc apre un'inchiesta sulle frasi di Commisso

Il presidente viola aveva attaccato l'ex tecnico Gattuso e la Juventus sulla questione plusvalenze, il procedimento servirà a verificare se si tratti di dichiarazioni lesive

  • A
  • A
  • A

Il capo della Procura federale della Figc, Giuseppe Chiné, ha aperto un'inchiesta sulle dichiarazioni del presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, rilasciate in un'intervista pubblicata il 13 gennaio sul Financial Times. Lo apprende l'Ansa, a cui fonti della procura spiegano che l'apertura del procedimento è volta "a verificare se si tratti di dichiarazioni lesive nei confronti di altri tesserati".

Getty Images

Commisso aveva attaccato duramente l'ex tecnico della Viola, Gennaro Gattuso, accusandolo di aver tentato di spingere il club ad acquistare giocatori della scuderia del suo stesso procuratore, Jorge Mendes.

Inoltre si era scagliato contro la Juventus per l'indagine sulle plusvalenze: "Negli Usa gli azionisti farebbero causa a tutti i figli di..., scusate il linguaggio", le sue parole.

Anche l'Inter era rimasta indispettita dalle frasi del patron della Fiorentina, tanto che il club nerazzurro stava valutando un esposto. L'imprenditore italo-americano aveva detto: "Chi altro ha fatto quello che ho fatto io in Italia? Vuoi che li elenchi? Non gli Agnelli. Il nonno, forse, non i nipoti. Non Gordon Singer al Milan. Non quel ragazzo alla Suning. Usano i soldi degli altri".

Vedi anche Fiorentina, Commisso: "Gattuso voleva giocatori del suo agente". Poi attacca la Juve fiorentina Fiorentina, Commisso: "Gattuso voleva giocatori del suo agente". Poi attacca la Juve

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti