GALATASARAY-LAZIO 1-0

Europa League: Galatasaray-Lazio 1-0, Strakosha condanna i biancocelesti

Un clamoroso autogol del portiere albanese regala il gol-vittoria ai turchi

di
  • A
  • A
  • A

Comincia con una sconfitta l'avventura in Europa League della Lazio. A Istanbul, i biancocelesti perdono 1-0 col Galatasaray. Sul banco degli imputati il portiere Strakosha che, con un incredibile errore, regala al 66' il gol-vittoria ai turchi, spedendo nella propria porta un campanile di Lazzari. Vittoria meritata per i padroni di casa, che colpiscono anche una traversa con Morutan (23'). Biancocelesti pericolosi con Luis Alberto e Milinkovic.

LA PARTITA
Con poche idee e vittima dei propri errori, la Lazio bagna il debutto europeo con una brutta sconfitta, a conferma che la batosta di San Siro contro il Milan non è ancora stata riassorbita. La papera di Strakosha è davvero incredibile, ma Sarri deve preoccuparsi soprattutto per il poco gioco e le poche occasioni create dai suoi nell'arco dei 90'. Così una Galatasaray ordinato o poco più, conquista con pieno merito i tre punti e guida così il gruppo E.

Turnover ma non troppo. Rispetto alla sfida con il Milan, Sarri cambia 4 titolari: in campo Strakosha, Lazzari, Akpa Akpro e Zaccagni al posto di Reina, Marusic, Milinkovic-Savic e Pedro. Il tecnico toscano, che torna in Europa League 841 giorni dopo il trionfo nel 2019 alla guida del Chelsea, tiene alla competizione e nella bolgia di Istanbul mette in campo la miglior formazione possibile, considerando le fatiche fisiche e mentali di San Siro. Terim schiera il suo Galatasaray con un 4-2-3-1, con Dervisoglu che vince il ballottaggio con Diagne unica punta.

I biancocelesti sono attivi e pericolosi soprattutto sulla fascia destra con il tandem Lazzari-Felipe Anderson che mette alle corde Van Aanholt. All'8' il terzino lanciato a rete viene steso appena fuori area da Muslera: giusto il giallo per il grande ex della gara. La seguente punizione non porta alcun pericolo alla porta turca. Più pericoloso Dervisoglu, il cui sinistro è deviato in angolo da Luiz Felipe in scivolata. Acerbi e compagni tengono bene il campo, anche se faticano nelle ripartenze e non riescono a impensierire Muslera. Così l'azione più pericolosa della prima frazione è per i padroni di casa al 23', ma lo splendido sinistro di Morutan si stampa sulla traversa e poi la palla rimbalza in campo con Strakosha battuto che tira un sospiro di sollievo. Poche le emozioni nel primo tempo, giocato su ritmi abbastanza blandi.

La ripresa si apre con un'occasione per il Gala: Acerbi serve Luiz Felipe che si fa anticipare da Akturkoglu, il turco non ne approfitta e Strakosha si salva di piede. Luis Alberto dà gli unici segnali di vita al 58', ma il suo rasoterra è respinto a mano a aperta da Muslera, poi Marcao rischia l'autogol sul cross di Muriqi. Passata l'ora di gioco, i padroni di casa hanno due ghiotte occasioni nnel giro di un minuto: prima ancora Akturkoglu calcia a lato di poco dopo una bella iniziativa di Morutan, poi vede l'inserimento di Cicaldou, sinistro a lato di poco. Al 66' l'episodio che decide la sfida, quando Strakosha si fida troppo della sua presa e spedisce nella propria porta un campanile di Lazzari. Un errore davvero clamoroso, che 5' dopo Milinkovic-Savic potrebbe porvi rimedio, ma a tu per tu con Muslera calcia debolmente tra le braccia del portiere uruguaiano. Sarri si gioca anche le carte Pedro e Basic, ma il risultato non cambia più. Anzi sono i turchi a sfiorare il raddoppio con Cicaldau, ma Strakosha questa volta è attento (72'). Purtroppo la frittata l'aveva apparecchiata qualche minuto prima.

LE PAGELLE
Morutan 7
- Si accende a intermittenza, ma quando lo fa sono dolori. Solo la traversa gli nega l'euro-gol nel primo tempo, nella ripresa con una serpentina fa ammattire la difesa biancoceleste, ma Akturkoglu spreca malamente.
Cicaldau 6,5 - Prova positiva del centrocampista romeno, tra i più attivi dei suoi. Strakosha gli nega nel finale la gioia del gol.
Akturkoglu 5 - I compagni creano e lui spreca. Spreca malamente in apertura du ripresa, poi getta alle ortiche l'assist al bacio di Morutan.

Strakosha 4 - Sul suo giudizio pesa come un macigno il clamoroso autogol che regala i tre punti ai turchi. Nel primo tempo è salvato dalla traversa, bravo a dire no a Cicaldau nella ripresa ma la frittata era ormai fatta.
Luis Alberto 5 - Non riesce mai ad accendere la luce, dà segnali di vita solo al 58' con un rasoterra respinto da Muslera. Davvero troppo poco.
Immobile 5 - Non passa un gran momento di forma e la conferma arriva anche da Istanbul. Nessun tiro in porta nei 56' che Sarri gli concede prima di cambiarlo con Muriqi.

IL TABELLINO
GALATASARAY-LAZIO 1-0
Galatasaray (4-2-3-1)
: Muslera 6,5; Yedlin 6, Marcao 6, Nelsson 6,5, Van Aanholt 5; Kutlu 6, Antalyali 6 (34' st Emre Kilinc SV); Morutan 7 (40' st Feghouli SV), Cicaldau 6,5 (45' st Mohamed SV), Kerem Akturkoglu 5 (34' st Babel sv); Dervisoglu 5,5 (45' st Luyindama sv). A disp.: Cipe, Ozturk, Omer Bayram, Kaan Arslan, Atalay Babacan, Diagne. All.: Terim 6
Lazio (4-3-3): Strakosha 4; Lazzari 6, Luiz Felipe 5,5, Acerbi 6, Hysaj 5,5; Akpa Akpro 5 (1' st Milinkovic-Savic 5), Lucas Leiva 5,5 (38' st Cataldi sv), Luis Alberto 5 (20' st Basic 5,5); Felipe Anderson 6 (21' st Pedro 5,5), Immobile 5 (11' st Muriqi 5), Zaccagni. A disp.: Reina, Furlanetto, Marusic, Patric, Radu, Escalante, Raul Moro. All.: Sarri 5
Arbitro: Jug (Slovenia)
Marcatori: 22' st aut. Strakosha (L)
Ammoniti: Muslera (G), Akpa Akpro (L), Muriqi (L), Zaccagni (L)
Espulsi: -
Note: -

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments