LA DECISIONE

De Rossi lascia l'azzurro a un mese dal trionfo: "Voglio allenare"

L'ex centrocampista della Roma, componente dello staff azzurro del ct Mancini: "Scelta difficile ma mi sento pronto"

  • A
  • A
  • A

L'avevamo lasciato in preda a una gioia indescrivibile per il trionfo dell'Italia agli Europei, a quella pazza esultanza nell'immediata vittoria sull'Inghilterra negli spogliatoi di Wembley, quando si era tuffato sui tavoli, acclamato da tutti gli azzurri. A un mese di distanza, Daniele De Rossi, componente dello staff azzurro del ct Roberto Mancini, ha annunciato che lascerà la Nazionale. Una scelta difficile ma l'ex centrocampista della Roma ha le idee chiare sul suo futuro: "Voglio allenare". 

"È stata una scelta difficile perché mi sono trovato splendidamente con tutti - ha detto in un'intervista a Sportweek - Io ho dato loro forse l'uno per cento e loro in cambio mi hanno permesso di vivere un'esperienza indimenticabile. Sarò sempre debitore verso la Nazionale. Però ho chiaro cosa voglio fare: allenare". E l'addio di De Rossi all'azzurro sarà immediato: "Continuare con la Nazionale, aspettando la prima panchina che si libera, non avrebbe senso e non sarebbe corretto verso la Federazione e verso Mancini che con me si è comportato in modo fantastico". La nuova carriera non lo spaventa: "Per quanto possa sembrare strano, visto che ho solo 38 anni e non mi sono mai seduto in panchina, mi sento pronto".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments