cluj-lazio 0-0

Conference League: 0-0 col Cluj, la Lazio conquista gli ottavi

Scuffet protegge la porta dei suoi con una grande prestazione, i ragazzi di Sarri controllano e avanzano al prossimo turno del torneo col minimo sforzo

  • A
  • A
  • A

Massimo risultato e minimo sforzo. La Lazio usufruisce di questo vecchio mantra per blindare il passaggio del turno in Conference League, dopo l'1-0 dell'andata. I biancocelesti sbattono su Scuffet, tremano sulla chance di Yeboah nel finale e pareggiano 0-0 contro il Cluj. Un risultato che basta per avanzare agli ottavi del torneo, eliminando una formazione che ha faticato molto a proporre gioco e ha chiuso in dieci (espulso Muhar al 78'). 

LA PARTITA
Sorride Maurizio Sarri, che festeggia il passaggio del turno col minimo sforzo e nonostante le tante assenze: senza Milinkovic-Savic, Zaccagni, Pedro, Romagnoli, Radu e lo squalificato Patric finisce 0-0 tra Lazio e Cluj, un risultato che basta per andare avanti in Conference. I biancocelesti gestiscono i ritmi della partita e, dopo una fase iniziale di studio, costruiscono la prima occasione al 17': sul cross di Lazzari svetta Luis Alberto, ma Scuffet devia in corner con un grande intervento. Risponde subito il Cluj, sull'errore di Casale, che aziona Kanga: l'attaccante serve Krasniqi, che però spreca una grande occasione. Entrambe le formazioni spingono a caccia del gol, col grande pressing dei rumeni, ma non costruiscono altre occasioni. Si va dunque al riposo sullo 0-0. Nella ripresa la Lazio entra con tutt'altro piglio e con un ispiratissimo Luis Alberto, che cerca per due volte il gol da calcio d'angolo impegnando Scuffet. Al 63', l'ex Udinese salva i suoi in un'azione convulsa: Vecino viene murato da un difensore, poi colpisce per due volte il portiere e alla fine arriva il tiro fuori di Luka Romero. Il Cluj resta in dieci al 78', per la doppia ammonizione di Muhar, ma sfiora comunque il gol: Yeboah anticipa Gila, ma spara alto da ottima posizione. Va vicino al gol anche Basic, ma finisce 0-0: la Lazio, grazie alla vittoria dell'andata (1-0), vola agli ottavi di Europa Conference League. 

LE PAGELLE
Luis Alberto 6.5 - Il migliore della Lazio, per distacco. Sfiora il gol in avvio, si concede il lusso di provare due volte il "gol olimpico" nella ripresa ed ispira ogni azione offensiva. 
Gila 6 - Gioca titolare per assenza di alternative e fornisce una buona prestazione. Preciso in difesa, aiuta anche nella costruzione e commette un'unica sbavatura nel finale, quando Yeboah sfiora l'1-0. 
Scuffet 7 - Protegge la porta dei suoi in ogni modo possibile, in una serata che lo fa tornare ai fasti dell'Udinese, quando mezza Serie A era sulle sue tracce e fu vicinissimo all'Atletico Madrid. Almeno tre partite salva-risultato per lui.
Muhar 5 - Il croato è molto nervoso sin dalle prime battute della partita. Si fa ammonire e completa la sua partita-no col fallaccio su Immobile. Rosso al 78' e Cluj in dieci. 

IL TABELLINO
CLUJ (4-4-2) - Scuffet 7; Manea 6 (38' st Braun sv), Kolinger 6, Burca 5.5, Camora 6; Deac 6 (33' st Hoban sv), Cvek 6, Muhar 5, Krasniqi 6 (38' st Petrila sv); Malele 5.5 (25' st Birligea 5.5), Janga 6 (38' st Yeboah 6). All. Petrescu. A disposizione: Gal, Balgradean, Tiru, Bordeianu, Fica.
LAZIO (4-3-3) - Luis Maximiano sv; Lazzari 6, Gila 6, Casale 6, Hysaj 6; Basic 6, Vecino 5.5, Luis Alberto 6.5 (31' st Cataldi 6); Romero 6 (20' st Cancellieri), Immobile 5.5, Felipe Anderson 6. All. Sarri. A disposizione: Renzetti, Provedel, Pellegrini, Marcos Antonio, Mussolini, Bertini, Ruggeri, Marusic. 
Arbitro: Zwayer.
Ammoniti: Casale (L), Muhar (C), Immobile (L), Deac (C), Cvek (C).
Espulso: Muhar (C) al 33' st. 

I RISULTATI DELLE ALTRE SFIDE
-Dnipro-AEK Larnaca 0-0 (Avanza l'AEK Larnaca col punteggio complessivo di 0-1)
-Partizan-Sheriff  1-3
Marcatori: 13' Menig (P), 22' Badolo rig. (S), 46' pt Diop (S), 2' st Diop (S) (Avanza lo Sheriff col punteggio complessivo di 2-3)
-Anderlecht-Ludogorets 3-0 dcr (2-1 dts)
Marcatori: 13' aut. Russo (A), 23' st Verschaeren (A), 26' st Igor Thiago (L). (Avanza l'Anderlecht ai rigori. Note: tre errori su tre dal dischetto per il Ludugorets con Pipa, Yankov e Pedro Naressi).

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti