Bayern, irruzione dall'arbitro

Post partita infuocato al Bernabeu. Ma l'Uefa non ha aperto alcun procedimento

  • A
  • A
  • A

La rabbia del Bayern Monaco nel post-partita con il Real Madrid si è tradotta, secondo Marca e Chiringuito Tv, in urla contro la terna arbitrale, diretta da Kassai, nel tunnel verso gli spogliatoi. Ma c'è stato di più: Vidal, Thiago e Lewandowski, i più arrabbiati, hanno provato a fare irruzione nella zona riservata agli arbitri. Tensione massima, sono volati insulti di ogni tipo, riportano i media spagnoli. Necessario l'intervento della polizia.

Rafinha, con lo smartphone in mano con la foto del fuorigioco di Ronaldo, ha provato a mostrarlo al quarto uomo. L'Uefa ha fatto filtrare di non aver avviato alcun procedimento disciplinare nei confronti dei giocatori del Bayern.

"Non vogliamo la moviola, semplicemente vorremmo arbitri competenti, serve gente di livello. L'espulsione? Non trovo le parole, non solo non era ammonizione, non era fallo!". Così Thiago Alcantara, uno dei più nervosi, ai microfoni di Cadena Ser. Anche Lewandowski è andato all'attacco anche con le parole: "L'arbitro ci ha danneggiato tantissimo. È frustrante, eravamo così vicini al passaggio del turno".

Intanto il Bayern ha presentato una lamentela formale per i "violenti attacchi" patiti dai propri tifosi da parte della polizia spagnola durante l'intervallo della sfida tra Real e Bayern sugli spalti del Bernabeu. "Assolutamente fuoriluogo ed eccessivi": così i bavaresi hanno bollato gli atteggiamenti delle forze dell'ordine spagnole.

Testimoni oculari hanno spiegato di aver visto un gruppo di poliziotti dirigersi verso i tifosi del Bayern per far rimuovere uno striscione: un'operazione che si è conclusa con uno scontro violento. A Madrid c'erano 4.500 tifosi tedeschi.

"Nel corso della partita fra Bayern e Real Madrid - è scritto in un comunicato diffuso dal Bayern - ci sono stati violenti attacchi della polizia spagnola contro i sostenitori della nostra squadra. Il Bayern considera l'atteggiamento della polizia completamente fuori luogo ed eccessivo - conclude la nota - e ha gia' presentato una denuncia formale alla Uefa. Ora attendiamo spiegazioni"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments