Juve, Agnelli: "L'Ajax ha meritato, Champions obiettivo dell'anno prossimo con Allegri in panchina"

Il presidente bianconero: "C'è delusione ma noi da 5-6 anni ai quarti: è un motivo di orgoglio"

  • A
  • A
  • A

"L'Ajax ha ampiamente meritato di passare il turno. C'è la delusione per una sconfitta ma c'è anche da fare una valutazione complessiva: ormai siamo al 5°-6° anno che siamo stabilmente stabilmente nei quarti di Champions e questo è motivo di orgoglio". Così il presidente della Juve Andrea Agnelli dopo il ko e l'eliminazione. "Quest'anno la Champions era un obiettivo e lo sarà anche l'anno prossimo - ha aggiunto - Con Allegri in panchina".

"La Juventus era 43a nel ranking europeo, adesso è quinta - ha proseguito Agnelli - L'Ajax ha messo in seria difficoltà il Bayern, il Real e la Juve. Ogni tanto bisogna fare i complimenti all'avversario, che fa un calcio straordinario. L'Ajax ricorda il Monaco di due-tre anni fa con giovani spavaldi, bravi tecnicamente, che onorano al meglio una maglia pesante. Oggi sono una seria pretendente al titolo, avevamo più favore del pronostico noi ma c'è anche questo. L'undici di oggi della Juve era un undici giovane. Con Allegri ci vedremo a fine stagione per ridiscutere il contratto. Abbiamo un gruppo tecnico, un gruppo di squadra e un gruppo di leader in società che garantisce continuità per il futuro della Juve".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments