Champions, Napoli e quel precedente del 1987 col Real

A febbraio Zidane non avrà a disposizione Bale

  • A
  • A
  • A

Sarà un ottavo tostissimo. E sarà una rivincita che a Napoli aspettano dal 1987. Quando nemmeno Maradona riuscì ad eliminare il Real Madrid. Era il primo turno in Coppa Campioni del Napoli campione d'Italia, la prima volta di Diego sul palcoscenico europeo con la maglia azzurra. E andò male. Ora, agli ottavi, la squadra di Sarri sfiderà il Real Madrid campione in carica (andata a Madrid il 15 febbraio, ritorno a Napoli il 7 marzo). E imbattuto, al momento, da 35 partite di fila.

È stato il gol di Marco Reus al Bernabeu a spostare il Real Madrid nella lista delle seconde e a spingere verso questo sorteggio durissimo. Il Napoli sfiderà i blancos prima al Bernabeu e poi al ritorno al San Paolo.

Non ci sarà, a meno di miracoli, Gareth Bale, operato alla caviglia. Indiscrezioni parlano di un ritorno datato aprile, ma il Real proverà ad averlo per il ritorno con la squadra di Sarri. Ma Zinedine Zidane ha davvero trovato la quadra alla sua squadra anche nonostante l'assenza del gallese. Innanzitutto con il rilancio di James Rodriguez, ma soprattutto con l'utilizzo continuo di giovani che stanno dando una marcia in più alla squadra: Lucas Vazquez, ad esempio, ma anche Mariano. E in tutto questo Sergio Ramos sta riscrivendo pagine della storia merengue.

Il Real Madrid è in striscia positiva da 35 partite tra campionato e coppe. Una striscia iniziata lo scorso 6 aprile, dal 3-0 al Wolfsburg in Champions. Da quel giorno Zidane non ha mai perso: 35 risultati utili consecutivi, eguagliato il record di Leo Beenhakker.

E c'era proprio Leo Beenhakker sulla panchina del Real Madrid nel 1987, nel primo turno di Coppa Campioni. Al Bernabeu il 16 settembre finì 2-0: rigore di Michel e autorete di De Napoli. Poi, al ritorno al San Paolo, il tentativo di rimonta: il gol di Francini in apertura aveva fatto sognare nel miracolo, spento dalla rete in chiusura di primo tempo di Butragueño. Nulla da fare, 1-1 e Napoli eliminato. Maradona dovette arrendersi così, alla sua prima doppia apparizzione nella Coppa dei Campioni con il Napoli

Coppa dei Campioni 16-9-1987    Real Madrid-Napoli 2-0
Coppa dei Campioni 30-9-1987    Napoli-Real Madrid 1-1

Per la 20ª stagione consecutiva il Real Madrid raggiunge la fase ad eliminazione diretta della Champions League: un record nella storia della competizione.

Il Napoli non ha mai vinto contro il Real Madrid in Europa: un pareggio e una sconfitta nella Coppa dei Campioni 1987/88.

Il Napoli ha incontrato 12 volte squadre spagnole in Europa: bilancio in perfetto equilibrio con quattro vittorie, quattro pareggi e quattro sconfitte.

Nelle ultime quattro sfide con squadre spagnole il Napoli non ha mai vinto: due pareggi e due sconfitte che hanno portato all'eliminazione nei playoff 2014/15 e nell'Europa League 2015/16.

Il Real è stato eliminato in cinque delle sei doppie sfide ad eliminazione diretta di Champions League contro club italiani, ma ha passato il turno proprio nell'ultima occasione, contro la Roma nella scorsa edizione.

Real Madrid imbattuto nelle ultime 11 partite in Europa con sei vittorie e cinque pareggi

Il Real è una delle sei squadre ancora imbattute in questa edizione.

Karim Benzema è diventato il sesto giocatore a raggiungere i 50 gol in Champions League: il francese è l'unico, con Messi, ad aver trovato la rete in tutte le ultime 12 edizioni del trofeo.

Cristiano Ronaldo non segna da quattro partite nella competizione: il suo digiuno più lungo in Champions League con il Real Madrid.

José Callejón ha giocato nove partite di Champions League in maglia Real Madrid, segnando sette gol – anche per Raúl Albiol passato con il Real: 21 presenze e un gol nella competizione.

Toni Kroos ha già segnato contro il Napoli in Champions League, nell'ottobre 2011 con in Bayern Monaco – inoltre il suo esordio nella competizione è stato contro una squadra italiana, la Fiorentina nel novembre 2008.

(statistiche Opta)

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments