CHAMPIONS LEAGUE

Champions League: Chelsea in semifinale, il Porto non va oltre l’1-0

Forti dello 0-2 dell’andata, i Blues gestiscono tranquillamente il ritorno dei quarti e vengono ‘beffati’ nel risultato da una grande rovesciata di Taremi al 94’

  • A
  • A
  • A

Il Chelsea raggiunge l’ottava semifinale di Champions League della propria storia. Lo 0-2 dell’andata in “trasferta” (il match si disputò, come stasera, sul campo neutro di Siviglia) viene ben difeso dai Blues, che contro il Porto controlla agevolmente il doppio vantaggio; anche se proprio negli ultimissimi minuti di recupero deve soffrire dopo la grande rete messa a segno da Taremi in rovesciata. Ora affronterà una tra Real Madrid e Liverpool.

Allo stadio neutro Ramón Sánchez Pizjuán di Siviglia, può ufficialmente festeggiare la qualificazione alle semifinali di Champions League il Chelsea, sette anni dopo l’ultima volta che raggiunse questo traguardo. Passaggio del turno meritato per quello che si è visto nei 180 minuti contro il Porto, nonostante gli ultimissimi brividi nel finale. Prima occasione per i Blues all’8’: la formazione di Tuchel trova spazio sulla trequarti, Mount ci prova dal limite ma la sua conclusione viene deviata in qualche modo da Mbemba, con il pallone che s’impenna alto sopra la traversa. I portoghesi non sono da meno 3 minuti più tardi: Mendy sbaglia clamorosamente il passaggio per Jorginho, il pallone viene intercettato da Corona, il cui tiro di prima intenzione da posizione favorevole viene deviato provvidenzialmente in angolo dallo stesso centrocampista italo-brasiliano. Dopo qualche minuto di calma piatta, Pepe riesce a respingere il servizio centrale di Havertz a tu per tu con Marchesin.

Un primo tempo nervoso si chiude con Corona che se ne va a Chilwell sulla giocata di Mbemba, calcia di collo destro pieno, ma il pallone termina altissimo. Il Porto domina i primi 10 minuti della ripresa senza però mai pungere. Il Chelsea, dopo avere subito la pressione avversaria, sfiora l’1-0, con Kanté che allarga sulla sinistra per Mount, ma il tiro di quest’ultimo viene disinnescato da Manafa, attento nella chiusura. Un colpo di testa di Taremi si rivela debole per la presa facile di Mendy, ma è proprio l’attaccante iraniano a essere autore di uno splendido gol con una rovesciata acrobatica al 94’, per lo 0-1 che comunque si rivela ininfluente in chiave qualificazione. Domani sera i Blues sapranno se affronteranno Real Madrid o Liverpool tra fine aprile e inizio maggio.

LE STATISTICHE
Il Porto non vinceva una gara di Champions League contro una squadra inglese da dicembre 2016 (5-0 v Leicester).

Il Chelsea si qualifica alla semifinale di Champions League per la prima volta dal 2013/14 (quando affrontò l’Atletico Madrid).

Il primo tiro nello specchio di questo incontro è stato effettuato solo al 65° con Mehdi Taremi del Porto, il più tardivo in una gara di questa Champions League.

Quello di Mehdi Taremi (92’59”) è il gol più tardivo subito dal Chelsea in una gara di Champions League (esclusi tempi supplementari) dall'aprile 2005 contro il Bayern Monaco, quando Mehmet Scholl ha segnato dopo 94’55”.

Mehdi Taremi ha segnato due gol nelle sue ultime tre presenze di Champions League (l’altro contro la Juventus a febbraio).

Il Chelsea ha tentato un solo tiro nello specchio: era da febbraio 2015, contro il Paris Saint-Germain che non ne effettuava così pochi in una gara di Champions League.

Jorginho ha effettuato otto contrasti in questa gara: record per un giocatore del Chelsea in una gara di Champions League a partire da N'Golo Kantè contro il Barcellona nel marzo 2018.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments