Champions: Icardi a San Siro e Messi al Camp Nou, una notte da interista anche per... Leo

I nerazzurri si affidano alla coppia argentina: a Maurito per battere il Psv, alla Pulce perchè il Barcellona fermi il Tottenham

Champions: Icardi a San Siro e Messi al Camp Nou, una notte da interista anche per... Leo

No, il mercato non c'entra. Si tratta solo (si fa per dire) di Champions, del futuro europeo dell'Inter: in gioco prestigio, soldi e prospettive sportive e solo poi, se vogliamo, anche di mercato. Ma solo poi, e come eventuale conseguenza di un passaggio del turno che potrebbe garantire ai nerazzurri altri 17 milioni di euro (che sommati a quelli già incassati finora porterebbero l'ammontare complessivo attorno ai 50/52 milioni) da utilizzare in seguito per rinforzare la squadra, magari già a gennaio, sicuramente a giugno.

Ma Messi, in quest'ultimo discorso, non c'entra
. Messi conta oggi per i cuori nerazzurri, al pari di Icardi, perché la qualificazione agli ottavi di Champions non passa solo attraverso quello che succederà a San Siro contro il Psv ma anche dal risultato del match del Camp Nou tra Barcellona e Tottenham. Le combinazioni, ormai, sono chiare e risapute: l'Inter deve semplicemente fare meglio degli Spurs per vedersi proiettata nel Top-16 europea. Quindi, innanzitutto, deve fare il proprio dovere contro gli olandesi.

I dubbi di formazione restano, si spazia da un 4-2-3-1 con l'avanzamento di Asamoah al fianco di Brozovic e l'inserimento di Vrsaljko sull'out destro della difesa, fino a un 4-4-2 che vedrebbe Borja Valero sulla linea di Brozo e l'inserimento di uno tra Keita e Lautaro Martinez in attacco (ma vale anche l'ipotesi di Politano spostato  più avanti e Candreva sulla fascia). Di certo c'è però che l'uomo chiave sarà come sempre Maurito Icardi.

Ma nella notte dei verdetti, si diceva, è impossibile prescindere, visto che l'Inter non è padrona del proprio destino, da quanto avverrà a Barcellona: i blaugrana sono imbattuti in casa da 28 partite di Champions (occorre risalire al successo del Bayern del 1° maggio 2013 per trovare l'ultimo ko dei catalani in casa) e la vena di Messi sarà di conseguenza l'altra chiave della serata nerazzurra. Se per il quotidiano catalano Mundodeportivo si tratta oggi di una "Questione d'onore", per Spalletti e i 65mila di San Siro è questione invece di fede e speranza: va da sè, però, che uno stop del Tottenham varrebbe zero se l'Inter non facesse il proprio dovere. E allora, palla a Messi ma soprattutto a Icardi.

TAGS:
Inter
Icardi
Messi
Barcellona
Champions
Psv
Tottenham

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X