FRANCIA

Ligue 1: poker del Psg al Digione, nuovo +13 sul Marsiglia

Di Sarabia, Mbappé (doppietta) e Icardi, partito ancora dalla panchina, la firma del successo della capolista. Rennes sempre più terzo

  • A
  • A
  • A

Il Psg rifila quattro gol al Digione davanti al proprio pubblico e ristabilisce le distanze sul Marsiglia secondo, che torna a -13. Dopo il vantaggio iniziale firmato da Sarabia al 3’, i campioni di Francia raddoppiano al 74’ con Mbappé, prima del tris siglato da Icardi, ancora a segno nonostante partisse nuovamente dalla panchina, al 77’ (cinque minuti dopo l’ingresso in campo). Di Mbappé, autore di una splendida prestazione, il poker al 90’. Il Rennes consolida il terzo posto vincendo 2-0 a Tolosa.

Dopo gli ultimi due risulti rocamboleschi in campionato (4-4 ad Amiens e vittoria per 4-3 contro il Bordeaux) il Psg riesce a stendere agevolmente il Digione 4-0 e a ritornare così a +13 sul secondo posto occupato dal Marsiglia. Al 3’ i parigini sono già in vantaggio: Mbappé scappa sulla sinistra e il suo traversone viene messo fuori dalla difesa del Digione, il pallone arriva sui piedi di Marquinhos che calcia male, ma la traiettoria viene aggiustata da Sarabia, che sorprende il portiere. 1-0. Al 10’ il suggerimento sempre di Mbappé dalla sinistra trova l’incornata di Kehrer, il quale però trova la parata spettacolare di Runarsson; un successivo colpo di testa di Mbappé termina sull’esterno alto della rete. Al 23’ gran palla di Cavani per Draxler che prova a sorprendere sul primo palo il portiere avversario che però devia in calcio d’angolo. Due minuti più tardi Bernat entra in area avversaria e il suo tocco sotto viene respinto bene da Runarsson. Al 36’ sfonda nuovamente sulla sinistra Mbappé, palla sul secondo palo per Cavani che impatta in corsa a due passi dalla porta ma il tiro finisce clamorosamente fuori. L’ultima occasione del primo tempo è a opera di un attivissimo Mbappé: il campione del mondo, lasciato solo, ha tutto il tempo di piazzare al meglio il tiro, che però si rivela impreciso. Al 60’ Mbappé serve di tacco Cavani che a sua volta colpisce di tacco da due passi ma senza inquadrare lo specchio della porta, ma il raddoppio viene comunque servito poco più tardi: al 74’, infatti, Paredes pesca in verticale Mbappé, che salta il portiere e deposita in rete. Al 78’ uno splendido Mbappé serve in profondità Icardi (entrato in campo cinque minuti prima) che non sbaglia a tu per tu con Runarsson. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Mbappé cala il poker con la sua doppietta personale. Il Digione resta inchiodato in terzultima posizione.

TOLOSA-RENNES 0-2
Il Rennes passa a Tolosa e rafforza la terza posizione in Ligue 1. Gli ospiti impiegano solamente tre minuti per sbloccare la situazione: su un lancio lungo di Raphinha, Bourigeaud si presenta tutto da posizione defilata solo davanti al portiere e lo supera con un delizioso pallonetto che vale l’1-0. Il match è quasi sempre nelle mani degli uomini di Stephan, che sprecano diverse occasioni per il raddoppio con Niang e Maouassa ma che riescono comunque a chiudere il match all’83’ con un tiro-cross dello stesso Maouassa che piega le mani all’ex romanista Goicoechea.

MONTPELLIER-STRASBURGO 3-0
Il Montpellier aggancia il Monaco al quinto posto e “vede” la zona Europa. I padroni di casa vincono grazie a un micidiale uno-due nella ripresa che mette ko lo Strasburgo: al 57’ un fallo di Djiku su Delort porta al calcio di rigore poi trasformato alla perfezione da Savanier, poi al 62’ Laborde incoccia di testa il preciso cross dalla sinistra di Ristic. Al 67’ Savanier mette il sigillo al match con un destro rasoterra angolato che vale il definitivo 3-0, nonché la doppietta personale.

MONACO-REIMS 1-1
Rimangono invariate le distanze in classifica tra Monaco e Reims. Un’evidente trattenuta di Foket su Slimani determina l’assegnazione del rigore a favore dei monegaschi, che viene poi trasformato da Ben Yedder alla mezz’ora. Ospiti che pescano il pareggio al 58’ con un sinistro radente di Kamara che beffa il portiere avversario sul primo palo. Golovin e Slimani provano a riportare in avanti i padroni di casa, ma sono costretti ad accontentarsi del pareggio e a essere agganciati dal Montpellier.

BREST-ANGERS 0-1
L’Angers vince lo scontro diretto per raggiungere l’obiettivo di una salvezza tranquilla. La formazione allenata da Moulin, infatti, sbanca il Francis Le Blé sorpassando in classifica proprio il Brest al dodicesimo posto a quota 36 punti. Il gol partita arriva al 43’ del primo tempo quando Bahoken, su suggerimento di Doumbia, scarica un sinistro potente sul primo palo che non dà scampo a Larsonneur, preso in controtempo nella circostanza.

AMIENS-METZ 0-1
Il gran destro a giro di Boulaya porta in vantaggio gli ospiti al 27’, a seguito di una parata di Gurtner su un calcio di punizione insidioso calciato poco fuori dall’area di rigore proprio dal centrocampista franco-algerino. È il gol che decide la sfida; anche perché l’Amiens non riesce ad agguantare il pareggio nonostante un buon secondo tempo. Con questo successo preziosissimo il Metz si allontana dalla zona retrocessione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments