Ligue 1: Monaco ko e ancora ultimo, ok il Nizza di Balotelli. Pari tra Lione e Bordeaux

La squadra di Henry perde 1-0 a Reims e rimane in fondo alla classifica, Super Mario e compagni al sesto posto. Deludente 1-1 per gli uomini di Genesio

  • A
  • A
  • A

Altro ko nella dodicesima giornata di Ligue 1 per il Monaco, sconfitto per 1-0 dal Reims (gol di Cafaro). Il Nizza di Balotelli piega per 1-0 l'Amiens e si aggancia al gruppetto in sesta piazza a quota 17 punti. Nel pomeriggio, il Lione non va al di là dell'1-1 casalingo contro il Bordeaux (Aouar e Cornelius). Vincono Rennes (2-1 a Caen) e Nimes (4-0 a Digione), pari per 1-1 tra Strasburgo e Tolosa.

LE GARE DELLE 20 Crisi senza fine per il Monaco di Henry, nuovamente sconfitto dopo i passi avanti fatti intravedere contro il Digione. Il Reims vince per 1-0, con rete di Cafaro al 24'. Nella ripresa, le squadre restano in dieci contro dieci (espulsi Romao e Pelè), inutile per i monegaschi l'ingresso di Falcao, che sciupa una grande chance per il pari nel finale. In ripresa invece il Nizza di Balotelli, alla seconda vittoria consecutiva e balzato improvvisamente in sesta posizione. Con l'Amiens finisce 1-0, decide la maldestra autorete di testa di Gouano al 38'. Torna alla vittoria il Nimes che strapazza per 4-0 il Digione: doppietta di Bouanga (5', 65'), a segno anche Savanier (30') e Briançon (87'). Vittoria pesante anche per il Rennes, 2-1 in casa del Caen: uno-due firmato da Hunou (60') e Sarr (69'), accorcia Crivelli al 90'. 1-1 infine tra Strasburgo e Tolosa, a Mothiba (51') risponde Gradel (72').

LIONE-BORDEAUX 1-1 Lione che scende in campo con uno schieramento molto offensivo: Fekir in appoggio a Depay e Dembelé, Aouar e Ndombelé. Atteggiamento forse troppo offensivo, visto che le migliori occasioni sono del Bordeaux, che si rende più volte pericolosissimo nel corso del primo tempo. L'interista Karamoh, dopo 10 minuti, troverebbe il gol del vantaggio, ma il Var glielo cancella. Si rendono pericolosi quindi Otavio, con una conclusione a lato di poco, Briand e ancora Karamoh che chiamano Lopes a due interventi piuttosto difficili. Il Lione tiene botta con Fekir, che a sua volta impegna Costil, poi, a sorpresa, passa al 45' con Aouar. Il vantaggio non serve, nella ripresa, a sciogliere il Lione perché è sempre il Bordeaux a destare una migliore impressione. Sankharè e Briand sono imprecisi, alla terza occasione della ripresa è l'atalantino Cornelius, altro giocatore in prestito, a trovare il gol dell'1-1 con un gran tiro appena fuori dall'area. Nel finale entrambe provano a superarsi ma il risultato non cambia più.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments