CONTRO IL GOVERNO

Iran, proteste di piazza a Teheran dopo l'addio di Stramaccioni

I tifosi dell'Esteghlal a fianco dell'allenatore italiano contro il governo iraniano

  • A
  • A
  • A

Manifestazioni di piazza a Teheran contro il governo iranano, ma stavolta i motivi non sono esclusivamente politici. A protestare sotto la sede del ministero dello sport sono centinaia di tifosi dell'Esteghlal, la principale squadra iraniana prima in classifica nella serie A locale, dopo che ieri l'allenatore italiano Andrea Stramaccioni (appena rientrato in Italia) ha rescisso unilateralmente il contratto per 'giusta causa'.

"Se le situazione si sanasse dal punto di vista legale - ha dichiarato Stramaccioni al suo ritorno in Italia - sarei pronto a tornare anche domani alla guida dell'Esteghlal. Siamo stati costretti a terminare il contratto perché siamo dei professionisti di alto livello e nella Fifa ci sono delle regole che il club non è riuscito a rispettare nonostante le tante promesse. Mi dispiace lasciare una squadra in testa alla classifica: è stata una avventura diversa nella mia carriera e dispiace poi che in seguito a questa decisione ci siano state ripercussioni che hanno avuto anche un risvolto politico".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments