Danimarca: arrestato Bendtner

L'attaccante del Rosenborg accusato di avergli fratturato la mandibola

  • A
  • A
  • A

Ancora guai con la giustizia per l'ex attaccante della Juventus Nicklas Bendtner. Secondo quanto riporta il quotidiano 'Ekstra Bladet', il bomber danese è stato arrestato dalla polizia dopo che un tassista lo ha accusato di avergli fratturato la mandibola al termine di un alterco nello notte di sabato. La polizia ha confermato alla stampa di aver ricevuto una denuncia per violenze nei confronti di un tassista alle 2.41 di domenica".

Secondo le informazioni raccolte da Ekstra Bladet, Bendtner si trovava in compagnia della sua fidanzata, Philine Roepstorff, in una discoteca esclusiva di lusso nel centro di Copenaghen. Il Rosenborg, club dove milita attualmente il 30enne attaccante, non ha rilasciato commenti così come l'agente. A confermare il grave episodio, però, è un portavoce della compagnia di tax, la DanTaxi, per cui lavora l'autista aggredito dal calciatore: "Siamo scossi da quanto è avvenuto, è un fatto che tocca da vicino tutti i dipendenti". Dopo l'arresto l'ex Juve è stato poi rilasciato.

Bendtner deve avere un conto in sospeso con la categoria dei tassisti. Tra le tante bravate, infatti, nel 2014 ai tempi dell'Arsenal il danese perse la testa arrivando a strusciarsi nudo sul finestrino del taxi. A raccontare il particolare show notturno dell'attaccante era stato lo stesso tassista al quotidiano danese BT: “In 25 anni che faccio questo lavoro, ne ho caricati tanti di ubriachi, ma una cosa del genere non l'avevo davvero mai vista - il racconto del tassista - Erano tutti piuttosto ubriachi, appena saliti in auto hanno preso alcuni miei oggetti personali che avevo fra i sedili. Quando ho chiesto di ridarmeli, Bendtner è andato letteralmente fuori di testa. Mi ha urlato che se non fosse stato così famoso mi avrebbe fatto a pezzi e poi mi ha chiamato 'piccolo maiale'". Solo la minaccia di chiamare la polizia ha convinto il gruppo a scendere dal taxi, ma una volta in strada Bendter si è slacciato i pantaloni e ha cominciato a strusciarsi contro il finestrino del taxi, insultando al tassista. "Mentre chiamavo la polizia sono intervenuti i suoi amici e lo hanno trascinato via".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments