Dalla Cina: Ancelotti a un passo dal Guangzhou Evergrande

L'allenatore italiano non prenderà nessuna pausa: ricomincerà dal club già guidato da Marcello Lippi e Fabio Cannavaro

  • A
  • A
  • A

Carlo Ancelotti vuole ricominciare subito ad allenare. Dopo l'esonero di fine settembre con il Bayern Monaco, il tecnico di Reggiolo è pronto a una nuova sfida su una panchina straniera. Secondo quanto riportato dalla stampa cinese, nello specifico dal Nanfang Daily, Ancelotti sta per diventare il nuovo allenatore del Guangzhou Evergrande. Sarebbe il terzo italiano a guidare i campioni di Cina dopo Marcello Lippi e Fabio Cannavaro.

Il quotidiano asiatico dà praticamente per certo l'arrivo dell'ex Milan e Real Madrid con queste parole: "L'Evergrande annuncerà immediatamente il nome del nuovo allenatore al termine di questa stagione. I giocatori avranno una pausa di una sola settimana e poi torneranno al lavoro. Se non succederà nulla di inaspettato il nuovo allenatore sarà il veterano italiano Carlo Ancelotti, la cui nomina sarà vantaggiosa in maniera tale da avere un contatto diretto tra il club e la nazionale cinese, allenata da Marcello Lippi".

Con grande probabilità, Ancelotti raccoglierà l'eredità di Luiz Felipe Scolari, che nelle ultime tre stagioni ha sempre vinto il campionato cinese, ha conquistato una coppa e due supercoppe di Cina, oltre alla Champions League asiatica nel 2015. L'allenatore brasiliano ha già annunciato le dimissioni dopo le ultime due partite di campionato domenica 29 ottobre e sabato 4 novembre contro l'Hebei Fortune e il Tianjin Quanjian, altra squadra accostata nelle scorse settimane ad Ancelotti.

La nuova esperienza dell'unico allenatore capace di vincere tre Champions League con due squadre diverse era stata anticipata da Mario Basler ancor prima dell'esonero con il Bayern. L'ex trequartista dei bavaresi aveva infatti affermato lo scorso 10 settembre nel corso di una trasmissione su Sport 1: "Ho sentito dire da una mia fonte attendibile che Ancelotti avrebbe firmato già con un club cinese. Per questo motivo andrà via in inverno, perché lì è in quel periodo che riprende la stagione".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments