IL RITORNO IN CAMPO SI ALLONTANA

Coronavirus: l'Olanda si ferma fino al 1° giugno, la Germania fino al 30/4

La pandemia si espande sempre più e arrivano nuovi provvedimenti

  • A
  • A
  • A

L'emergenza coronavirus non dà tregua e il calcio europeo è costretto a prendere nuovi (e dolorosi) provvedimenti. In Olanda l'Eredivisie rientra tra gli eventi che devono sottostare a un'autorizzazione quindi, in seguito a un decreto del Governo, non può tornare in campo almeno fino al 1° giugno, nemmeno a porte chiuse. In Germania, invece, è ufficale che la Bundesliga sarà ferma fino al 30 aprile.

Il governo dei Paesi Bassi ha prolungato le misure per arginare la pandemia fino al 28 aprile, ma gli eventi che devono sottostare a un'autorizzazione sono invece vietati fino al 1° giugno. Tra questi tutti i campionati professionistici e quindi anche l'Eredivisie, che per chiudersi deve ancora disputare 8 giornate.

La Germania ha ufficializzato il prolungamento dello stop ai campionati almeno fino al 30 aprile. È il risultato di una video-conferenza tra i vertici del calcio tedesco e i rappresentanti dei club di Bundesliga e 2. Bundesliga che ha ratificato una decisione di fatto inevitabile. Il CEO della Deutsche Fussball Liga, Christian Seifert, ha però sottolineato che l'obiettivo è chiudere la stagione entro il 30 giugno, spiegando che quando si potrà giocare lo si farà molto probabilmente a porte chiuse.

Vedi anche Nicaragua, il campionato si gioca ma Solodchenko non ci sta: "Abbiamo paura" Calcio estero Nicaragua, il campionato si gioca ma Solodchenko non ci sta: "Abbiamo paura"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments