PORTOGALLO

Benfica, la denuncia poi l'appello: "Arbitri stranieri per le gare col Porto"

Il club capolista in Portogallo dopo il ko che ha riaperto il campionato: "I nostri tifosi e i nostri giocatori sono stati minacciati e intimiditi"

  • A
  • A
  • A

“Chiediamo alla Liga portoghese e alla Federazione di prendere in considerazione la possibilità di ricorrere alla nomina di arbitri stranieri per Classici fra Benfica e Porto". Dopo gli incresciosi episodi (manichini impiccati sulla via che porta allo stadio Dragão con le divise del Benfica e degli arbitri) che hanno preceduto il big match dello scorso weekend, il club di Lisbona alza la voce con una nota sul proprio sito ufficiale: "C’è un clima di coercizione e minaccia per gli arbitri portoghesi e le loro famiglie che sta crescendo sempre di più”.

 “Lo confermano - continua la nota del Benfica - la costante pressione e le insinuazioni sugli arbitri da parte dell’FC Porto anche dopo la partita di questo fine settimana (vinta 3-2 dai padroni di casa, che si sono portati a 4 lunghezze dalla vetta, ndr). Quell’immagine di giganteschi gonfiabili, non solo dal Benfica, ma soprattutto dall’arbitro, che pende dal cavalcavia, dice tutto ed esprime bene l’ipocrisia di coloro che in seguito parlano di offese contro gli arbitri portoghesi. E no, non parleremo di nessun paese del terzo mondo. Ora parliamo di ciò che abbiamo visto in Portogallo durante questa settimana, in uno spettacolo indegno che è stato ripetuto per diversi anni. Abbiamo visto successive dichiarazioni dei dirigenti dell’FC Porto per condizionare e minacciare gli arbitri e in particolare quelli che sono andati nel loro stadio per la partita FC Porto-Benfica”.

E ancora: “Abbiamo visto i nostri tifosi che sono andati pacificamente per festeggiare l’arrivo della loro squadra, essere attaccati da una sorta di bande organizzate o milizie che in precedenza utilizzavano i social network per minacciare l’integrità fisica di quegli stessi nostri tifosi. Abbiamo visto i fuochi d’artificio lanciati all’alba nel team hotel del Benfica come un modo per danneggiare il normale riposo dei giocatori”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments