AMICHEVOLI

Amichevoli: brilla Reijnders, l’Olanda strapazza la Scozia 4-0. Spagna ko 

Le Furie Rosse perdono 1-0 con la Colombia, il milanista firma un gol da urlo e un assist. L’Albania cede 3-0 al Cile, Ungheria batte Turchia 1-0

  • A
  • A
  • A
Amichevoli: brilla Reijnders, l’Olanda strapazza la Scozia 4-0. Spagna ko  - foto 1
© Getty Images

Serata di amichevoli internazionali che non sorride alla Spagna, che a Londra cede alla Colombia per 1-0: decide Munoz. L’Olanda domina la Scozia per 4-0, trascinata dal milanista Reijnders, autore di un fantastico gol dalla distanza e del delizioso assist per il definitivo poker di Malen. Crolla l’Albania, battuta dal Cile per 3-0, mentre l’Ungheria di Rossi supera la Turchia per 1-0 grazie al calcio di rigore realizzato da Szoboszlai al 48’.

SPAGNA-COLOMBIA 0-1
Match ideale per De La Fuente al fine di testare alcuni calciatori nella cornice londinese dell’Olympic Stadium: le Furie Rosse comandano il gioco, non riuscendo però a superare la difesa colombiana nei primi quarantacinque minuti di gioco. Moreno e Merino si rendono pericolosi in avvio di ripresa ma a passare in vantaggio sono i Cafeteros, che all’ora di gioco realizzano grazie a Munoz, che riceve da Luis Diaz e supera Remiro con il destro. Yamal e Grimaldo cercano di evitare la sconfitta alla nazionale iberica, ma la loro pericolosità non è sufficiente per invertire le sorti della sfida. Nel finale c’è spazio anche per l’esordio di Pau Cubarsì, l’altro giovanissimo classe 2007 che sta impressionando con il Barcellona.

OLANDA-SCOZIA 4-0
Dopo un primo tempo gestito maggiormente dalla formazione scozzese (che lascia il bolognese Ferguson inizialmente in panchina), la sfida viene sbloccata al 42’ da una magistrale conclusione dalla distanza del milanista Reijnders, che lascia partire un potente tiro da oltre venticinque metri che s'infila sotto l'incrocio dei pali e trova la sua prima marcatura con la nazionale. Shankland ha la palla del pareggio all’ora di gioco ma colpisce la traversa, mentre al 72’ ci pensa l’ex Roma Wijnaldum a firmare il raddoppio oranje con un perfetto colpo di testa su invito di Gakpo. La formazione allenata da Koeman dilaga poi nel finale: Weghorst cala il tris con un’incornata sugli sviluppi di un corner all’84’, mentre Malen chiude la pratica due minuti dopo ricevendo un passaggio filtrante delizioso dal centrocampista milanista.

ALBANIA-CILE 0-3
Ottimo avvio della formazione sudamericana (con Alexis Sanchez tra i titolari), che al Tardini si porta in vantaggio dopo 19’ con la conclusione di Eduardo Vargas, rapido nel raccogliere la sponda del compagno di reparto e concludere di prima intenzione con l’esterno destro sul primo palo, superando Strakosha. Gli uomini di Sylvinho cercano il pareggio nella ripresa, ma nel finale cedono definitivamente agli avversari. Al minuto 83 Davila serve sul mancino di Bolados la palla del raddoppio, mentre in pieno recupero si mette in proprio e sigilla la partita con una conclusione mancina dalla distanza. Giallo a Sanchez per un brutto fallo sul compagno di squadra nell'Inter Asllani.

UNGHERIA-TURCHIA 1-0
Montella schiera titolari gli “italiani” Celik, Yildiz e capitan Calhanoglu, mentre Marco Rossi si affida al tridente composto da Szoboszlai Sallai e Varga. Il primo tempo non offre reti (un’occasione per parte capitata a Kokcu e Varga), il punteggio si sblocca in avvio di ripresa con il calcio di rigore trasformato dal centrocampista del Liverpool: Gunok intuisce ma la conclusione è perfettamente angolata. Calhanoglu, Akgun e l’attaccante della Juventus cercano di superare Gulacsi nei minuti successivi senza successo, mentre in pieno recupero Schafer realizza il gol del 2-0 che il Var cancella subito dopo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti